Live Sicilia

Tirrenia

Fit Cisl, con l'accordo
revocheremmo lo sciopero


Articolo letto 613 volte
VOTA
0/5
0 voti

cisl, sciopero, tirrenia, trasporti, Economia
Qualora si giungesse ad un accordo positivo nell'incontro su Tirrenia in programma mercoledì al Ministero del Lavoro, "potrebbero esservi ragioni sufficienti per revocare lo sciopero proclamato per il giorno 14 gennaio". Lo afferma il segretario nazionale della Fit Cisl, Beniamino Leone, a proposito dell'incontro in programma il 5 gennaio sulla possibilità di estendere la cassa integrazione al personale navigante in turno particolare. "Ci auguriamo sia l'occasione per raggiungere un accordo che dovrà prevedere in un'ottica temporanea, ovvero fino al completamento dei lavori da eseguire alle navi Tirrenia per l'adeguamento alle norme sulla sicurezza previste dallo stockholm agreement, la deroga per i marittimi in regolamento organico, continuità di rapporto di lavoro e turno particolare", spiega Leone, precisando che la Fit "si impegnerà al massimo per conseguire gli obiettivi prefissati nell'interesse dei lavoratori;  qualora si giungesse ad un accordo positivo potrebbero esservi ragioni sufficienti per revocare lo sciopero proclamato per il 14 gennaio, in quanto risulterebbero soddisfatte le istanze mosse dal sindacato. Nello specifico sarebbero complessivamente accolte le richieste di non cedere la linea Bari-Durazzo, di ottenere la liquidazione per
intero l'importo della 13esima mensilità ai dipendenti della Tirrenia accolta dal Commissario straordinario ed in ultimo
l'inserimento del turno particolare nella cassa integrazione".
"Queste ragioni una volta confermate dall'accordo - conclude - appaiono sufficienti per scongiurare lo sciopero evitando così di accentuare il sacrificio dei lavoratori e il disagio dei cittadini".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php