Live Sicilia

Il patron rosanero

Maurizio Zamparini gongola:
"Il nostro obiettivo è la Champions"

VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, serie a, zamparini, Sport
"Ieri sera il Palermo ha avuto la stessa felicità della Roma quando ha battuto il Bayern di Monaco in Champions League, speriamo che non ci porti male quando andremo a giocare al San Paolo." Lo ha detto a Radio Radio Tv il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. "Il nostro obiettivo resta la qualificazione in Champions League e per gennaio faremo quei 4-5 acquisti utili per rinforzare il nostro organico.

Il mio futuro?: oggi continuo a lavorare da presidente e confermo la mia volontà di dismettere l'incarico, questo significa che il mio lavoro comprende anche la ricerca di un successore anche perchè a breve avrò 70 anni. Cerco un giovane presidente con la voglia di combattere, anche perchè
sono sicuro che tra un pò di anni a vincere saranno i valori. Presidente straniero? Quasi nessuno verrà ad investire in Italia, perchè non ci sono i presupposti, al contrario di quando avviene in Inghilterra. In Italia i soldi vanno sempre alle solite tre squadre, alle solite tre big”.

Zamparini torna sul match di ieri vinto dalla sua squadra: "Il Palermo ha trovato un certo equilibrio in difesa, adesso andiamo meglio anche se non siamo perfetti, però non è facile per nessuno quando Ilicic, Bacinovic e Pastore giocano cosi bene come ieri sera, supportati anche dai nostri Nocerino e Migliaccio. Quest'anno è stata la Lazio di Reja a metterci in difficoltà, perchè quell'allenatore imposta il gioco sempre sull'avversario. Borriello e Menez? Li ho visti un pò sottotono, Totti invece è sempre Totti, il numero uno in Italia. La Roma è partita bene, ma forse ha pagato lo sforzo della Champions League contro il Bayern. Rossi e Ranieri? Sono due ottimi allenatori, io sono molto riconoscente a Rossi, ma la Roma lo deve essere anche nei confronti di Ranieri, sia per il campionato che ha fatto lo scorso anno che per l’attuale”.

L'argomento cade su Sabatini. "Abbiamo definitivamente chiuso ogni rapporto di lavoro, ci sentiremo sicuramente, ma la nostra strada è ormai divisa". Zamparini poi svela come ha passato la sua serata mentre il Palermo giocava contro la Roma al Barbera. "Ho passeggiato avanti e indietro sotto la pioggia nel giardino di casa mia parlando con il mio pappagallo, pregandolo di portarmi fortuna... A Palermo sono stato prima del match con i giallorossi: ero un po' preoccupato, vedevo troppa allegria nel gruppo ed ho chiesto ai giocatori maggiore concentrazione, altrimenti avremmo beccato tre gol...".

Si parla anche della gara di lunedì contro il Napoli: "Cavani? Voleva andare via da Palermo, così come Kjaer. A lui voglio molto bene, la piazza di Napoli è l'ideale per lui al contrario della nostra, sta giocando bene, ma io sono sempre fortunato anche nel calcio, via Cavani, ho preso Ilicic e mi sta benissimo. Sarà una bellissima partita, con due attacchi formidabili e quindi decisiva sarà l'impostazione delle rispettive difese, sarà una partita bella come lo è stata Palermo-Roma".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php