Live Sicilia

Il "giallo" del progetto antimafia

I conti che non tornano
tra Addiopizzo e Lombardo


addiopizzo, progetto, raffaele lombardo, Politica
Siamo abituati a scavare oltre la polemica politica offerta dalla cronaca. Diciamolo subito: nell'incrociare di lame tra due protagonisti prestigiosi come il presidente della Regione e Addiopizzo, i conti non tornano. Andiamo a compulsare le voci di questa storia. Addipizzo chiede al presidente Lombardo un atto di responsabilità: le dimissioni come salvaguardia di un'istituzione travolta da un'inchiesta e dalle legittime domande dei giornalisti. Il presidente risponde piccato su molti versanti. E dice, tra l'altro: "I dirigenti di Addiopizzo sanno bene che anche con la loro organizzazione questo governo regionale ha lavorato, sostenendo anche finanziariamente le iniziative portate avanti nel nome dell'antimafia senza se e senza ma". Di che si tratta? Ricostruisce oggi il "Giornale di Sicilia": "Il riferimento è a un progetto da circa 500 mila euro finanziato per la metà nella primavera scorsa. Secondo i documenti di Palazzo d'Orleans l'iniziativa avrebbe permesso ad Addiopizzo Travel di veicolare sull'Isola 120 turisti all'anno (...). Per Palazzo d'Orleans il progetto era però appesantito da inutili costi per consulenti ed esperti, 152 mila euro". Abbiamo spulciato le carte anche noi, si tratta di cifre previste per l'esperto web, l'ufficio stampa e consulenze a vario titolo.

Se le cose stanno così, i conti non ci tornano più. A cosa vuole alludere il presidente Lombardo con quel: "Vi ho finanziato senza se e senza ma"? Intende dire che i soldi sono un motivo in più per tenere la bocca chiusa? Intende dire che la Regione non finanzia progetti utili, ma elargisce oboli che hanno, tra le finalità, quella di silenziare il dissenso e attutire le voci critiche? E perché si finanzia per metà un progetto, se si ravvisano profili di "appesantimento". Le parole della cronaca non sono acqua. Se uno "appesantisce" un progetto significa che ha in mente di lucrare. Quale fiducia si potrà nutrire per il soggetto in questione? Ultimo e non marginale punto. Chiamiamo in causa Addiopizzo perché ne va dell'onorabilità di un impegno che riconosciamo nobile e che riguarda tutta la Sicilia. Il comitato dica la sua verità sui soldi evocati dal presidente della Regione, puntualizzi come sono stati spesi fino all'ultimo centesimo, per bloccare il venticello malizioso che spira da Palazzo d'Orleans. E si proceda in fretta. Francamente siamo stufi di battaglie verbali e polemiche che, giorno dopo giorno, attizzano l'orgoglio polemico e privato di qualcuno e mortificano il cammino di speranza della nostra terra.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php