Live Sicilia

Il premio Don Puglisi
alle donne di Srebrenica

VOTA
0/5
0 voti

mario bignone, premio don puglisi, srebrenica
Lottare per l’affermazione dei diritti umani in ogni parte del mondo, facendo il proprio dovere. È lo spirito del Premio internazionale don Pino Puglisi, giunto alla sua sesta edizione e dedicato quest’anno ai bambini e alle donne di Srebrenica in Bosnia, che nel luglio 1995 persero i fratelli, i padri, i nonni, i mariti, oltre diecimila uomini strappati alle famiglie dall’esercito serbo e mai più ritrovati.

La manifestazione, organizzata dall’associazione Jus Vitae, in collaborazione con la Cisl di Palermo e la fondazione Brass Group, si svolgerà il 29 novembre al Teatro Politeama di Palermo, con inizio alle 21. Durante la serata saranno assegnati i riconoscimenti a otto persone e gruppi che si sono spesi per la promozione umana in Sicilia e nel mondo. Alla presentazione del premio, questa mattina, allo Steri, tra gli altri il presidente dell’associazione Jus Vitae don Antonio Garau, Salvatore Scelfo in rappresentanza della Cisl di Palermo, il presidente della fondazione The Brass Group Ignazio Garsia, Francesco Binenti in rappresentanza del Banco di Sicilia, il presidente del Cepima Fabio Sanfratello.

I premiati dell’edizione 2010 sono Mario Affronti, responsabile del servizio di Medicina delle Migrazioni del Policlinico di Palermo e del Centro diocesano per la Pastorale delle Migrazioni di Palermo) e la moglie Lorella; Giuseppe Caruso, prefetto di Palermo; Gian Carlo Caselli, procuratore capo della Repubblica di Torino; Hajra Catic, presidente dell’associazione Donne di Srebrenica; Giorgio Gallo, professore dell’Università di Pisa; Antonio Preziosi, direttore di Radio Uno; Giovanni Tedesco, ex calciatore e dirigente del Palermo Calcio; la Squadra mobile di Palermo, alla memoria di Mario Bignone, capo della Catturandi.

“Il premio internazionale – spiega don Antonio Garau, presidente della commissione giudicatrice - premia chi, facendo bene il proprio dovere, promuove la dignità degli uomini e quei siciliani che si sono contraddistinti nel loro lavoro, promuovendo positivamente l’immagine della Sicilia. Il successo della manifestazione viene garantito dalla testimonianza stessa di don Pino Puglisi che viene ormai presentato in tutto il mondo come modello per le giovani generazioni e sicuro punto di riferimento della Chiesa universale. Inoltre, ai riconoscimenti corrispondono sempre atti concreti di solidarietà come quelli realizzati dall’Iscos in Cina e dalla Fondazione Giglio San Raffaele di Cefalù in Burundi”.

La manifestazione, che gode dell’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, sarà presentata dai giornalisti Roberto Gueli e Tiziana Martorana. Durante la serata, si esibiranno numerosi artisti, tra cui l'Orchestra sinfonica del conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, diretta dal maestro Carmelo Caruso, e il tenore Vincenzo La Scola. Le sculture-premio sono realizzate da Giacomo Rizzo.

Gli inviti gratuiti per la serata sono in distribuzione nel negozio Piccoli Sogni, show room della solidarietà in via Quintino Sella 63 a Palermo (091.2515108). Sponsor sono Banco di Sicilia Unicredit group, Fondazione Banco di Sicilia, Cisl nazionale, Cepima, Ebas, Consorzio Sol.Co. Catania, Consorzio Comunità Nuova, Fondazione Energheia.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php