Live Sicilia

Miccichè risponde al governatore siciliano

"Chi blocca i fondi è Lombardo"

VOTA
0/5
0 voti

fondi cipe, lombardo, micciché, ragusa catania, Politica
Nell'ultimo Cipe abbiamo stanziato 300 milioni per la Puglia e 190 milioni per le bonifiche al Sud. Hanno fatto impressione le cifre per il Nord perché li sono maliardi ma, non si tratta di nuovi soldi, solo lo sblocco di fondi già stanziati per i lavori che stanno andando avanti". Lo afferma Gianfranco Micciché, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega al Cipe replicando al governatore della Sicilia Raffaele Lombardo. "Quando Lombardo - prosegue - dice che il governo da i soldi solo al Nord dice delle 'minchiate'. Tra l'altro nell'ultima riunione ho fatto presente che era arrivata una lettera proprio del governatore siciliano in cui annunciava il blocco dei fondi della Regione per la costruzione della Ragusa-Catania. Lombardo chiarisca perché ha bloccato i fondi".

"E' bene fare un po' di chiarezza per evitare ulteriori sciacallaggi. Nel corso dell'ultima riunione del Cipe abbiamo destinato al Sud nuove risorse per circa 477 milioni di euro, nello specifico 300 milioni alla Puglia e 177 milioni per interventi nel settore irriguo e della bonifica nelle regioni del Mezzogiorno. Il resto, ovvero le cifre relative alle opere del Nord non sono nuovi finanziamenti ma riguardano stato di avanzamento lavori già approvati, ovvero opere già iniziate e da completare". Lo afferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e leader di Forza del Sud Gianfranco Micciché sottolineando come "dalla Sicilia non è arrivata alcuna richiesta, anzi per quanto riguarda la Ragusa-Catania il 30 agosto scorso abbiamo ricevuto una lettera firmata proprio dal Presidente Raffaele Lombardo con la quale siamo stati informati che la Regione aveva deciso di ritirare il co-finanziamento, bloccando di fatto il finanziamento nazionale già assegnato". "Insomma - conclude Micciché - Lombardo utilizzi argomentazioni più convincenti; eviti di prendersi e prendere in giro la gente; dedichi più attenzione agli interessi della Sicilia e meno ai suoi".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php