Live Sicilia

Briguglio sulla strada giusta

Carmelo, il falco invisibile
che piace tanto a Fini

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Carmelo Briguglio da Furci Siculo è un rapace con il dono dell'invisibilità. Uno di quelli che ti accorgi che ci sono quando ti hanno già lacerato la carne con l'artiglio di una buona (a parere del volatile) ragione. E, artigliando artigliando,  arrivi al riflettore.  Pure "Il Foglio" - di gran lunga il miglior giornale italiano -  consacra "Melo" con un ritratto bignami in prima pagina: "Carmelo Briguglio, alla testa dei falchi assieme a Italo Bocchino, teorizza una grande alleanza elettorale, con la sinistra e Fini". Artigliere e artigliatore quando c'è da menare le mani, pure capace di tessere il filo di un'alleanza francamente impossibile con l'ago della strategia. Senza offesa per le qualità intrinseche, Carmelo Briguglio è, tuttavia, uno di quei politici che dovrebbero baciare la polvere sollevata dalla crisi politica. L'altro è Fabio Granata.

Erano in disparte i dioscuri finiani, ramazzati in un angolo dalla politica che sembrava - ingrata - essersi dimenticata di loro. La deflagrazione, con successiva ristrutturazione della destra, gli ha offerto un'opportunità. Che Briguglio sta sfruttando meglio. Granata è fin troppo scoppiettante, è nemico di molti, cordialmente ricambiato. E lo stesso capoccia Gianfranco non ne ama le bizze, i capricci e gli sfondoni. Carmelo è silente, accucciato nel quarto d'ora che gli è concesso. Non si dà in braccio ai voli pindarici. Preferisce decolli misurati, fino alla preda. Ghermisce e ritorna al trespolo della consorteria. In molti ci scommettono: Carmelo farà carriera e supererà Fabio. Dopo, sai che botto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php