Live Sicilia

Stavolta il presidente ci azzecca

Lombardo vede il Pd
Sarà la volta buona?

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Ci pare una cosa buona questo incontro di ieri tra Raffaele Lombardo e il vertice del Pd. Qualunque sia la levatrice, un governo che funzioni è nell'interesse di tutti i siciliani. E al presidente della Regione - per rispetto verso se stesso e verso il suo popolo - dovrebbe essere caro l'onore, macchiato dagli schizzi di tremende carte giudiziarie. Dunque, il chiarimento pubblico promesso da Raffaele Lombardo - tramite conferenza stampa - al cospetto di Antonello Cracolici e Giuseppe Lupo rappresenta un punto di partenza. Noi l'avevamo chiesto.

Il presidente della Regione ha il dovere - a prescindere dai provvedimenti giudiziari, ma con un'indagine che continua a incombere - di spiegare ai siciliani perché siano calunniose le voci che lo mettono in mezzo. Non può limitarsi a definire "scarti" le intercettazioni e il materiale che lo riguardano. Ha l'obbligo della precisione. C'è una macchina di fango operante contro di lui? Ne sveli i meccanismi,  con nomi e cognomi, spieghi i suoi eventuali rapporti con questo e con quello, ne delimiti la natura, ne circoscriva gli effetti. Sarà un'operazione di credibilità.

Ma noi da quel "chiarirò" vorremmo di più. Vorremmo che Raffaele Lombardo la smettesse di bollare come ascari o collusi tutti coloro che si permettono di contraddire il verbo presidenziale. La politica è fatta di gente che non è d'accordo e di gente che ci sta. Il presidente ha sperimentato quanto sia rischioso lasciar perdere la politica e buttare sempre la palla in Procura. Oltretutto, il vecchio trucco del "Chi non è cone me mafia lo colga" non funziona più. La Sicilia ha bisogno di un dibattito vero e concreto. Speriamo che sia davvero la volta buona per iniziare.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php