Live Sicilia

Caska Mosca-Palermo 3-1

Sprofondo russo

VOTA
0/5
0 voti

, Sport
Palermo face-off, dai due volti. Arriva la quarta sconfitta consecutiva e si allontana decisamente la possibilità di passare il turno in Europa League. Il Cska vince 3-1 al termine di una partita strana. Il Palermo infatti paga a caro prezzo l’espulsione di Nocerino (30’ primo tempo) e una ripresa non giocata ai ritmi del primo tempo. Sì, perché nella prima frazione di gara, è andata in campo una squadra determinata, bella e anche cinica. Al 10’ infatti Fabrizio Miccoli ha tracciato un arcobaleno per Maccarone che facilmente di testa segnava il gol del vantaggio. I rosanero hanno saputo gestire bene il vantaggio, hanno anche creato l’occasione del raddoppio con Maccarone, ma proprio in quell’occasione è cambiata tutta la partita: Big Mac fallisce la palla del possibile 0-2 e nell’azione successiva, Nocerino già ammonito, fa fallo su Wagner Love, espulsione esagerata da parte dell’arbitro De Souza e Palermo in dieci.

Il Cska crea poco nei primi 45 minuti, ma nella ripresa cambia tutto. In nove minuti i russi fanno suonare le campane e arrivano tre gol che chiudono il match. Palermo comunque poco ordinato, sbadato e forse con poca mentalità europea. Con la vittoria dello Sparta Praga a Losanna, il secondo posto adesso è lontano quattro punti. La speranza c’è ancora, ma sarà davvero dura. Andiamo alla cronaca.

Rossi fa felice Zamparini e schiera la difesa a tre con il ritorno di Glik assieme a Bovo e Goian. In avanti si rivede Miccoli al fianco di Maccarone. In mezzo al campo Nocerino, Kasami e Rigoni. Nei primi minuti subito occasione per Maccarone che da buona posizione tira fuori. Al 10’ grande azione di Miccoli, che mette un cioccolatino al centro per Maccarone che di testa angola in rete. 0-1. Il Cska sembra quasi intontito dall’approccio del Palermo e non riesce a farsi pericoloso. Al 17’ ci prova Tosic con un gran sinistro da fuori area, palla alta. La partita è godibile con i rosanero ordinati e diligenti. Al 30’ cambia lo scenario: Maccarone prima si divora il gol del 2-0 non riuscendo ad angolare un buon pallone da ottima posizione e nell’azione successiva Nocerino, già ammonito, fa fallo su Wagner Love e viene espulso. Disperazione per il centrocampista rosanero che lascia la squadra in dieci. Eccessiva la prima ammonizione per proteste. Al 35’ ancora Tosic sbaglia la palla del pareggio ciccando da due passi il possibile tiro davanti Benussi. Il Cska è sotto tono, nel Palermo bravi Glik e Goian in difesa. Il primo tempo si chiude con i rosanero in vantaggio.

Al pronti via della ripresa pari subito del Cska con Honda che confeziona un bel tiro di esterno che non dà scampo a Benussi. Dopo due minuti arriva anche il raddoppio dei russi: Necid si gira in mezzo all’area rosanero e deposita il pallone all’angolino. Il Palermo è in tilt, ma a causa anche dell’esagerata espulsione di Nocerino.  Al 53’ ancora Cska, la difesa gioca alle belle statuine e Necid scarica in rete a tu per tu con Benussi la palla del 3-1. Entrano intanto Cassani e Pinilla al posto di Glik e Miccoli. Il dominio russo continua, e Benussi salva il salvabile. I rosanero provano ad avanzare, ma il Cska torna muro e non permette nulla. Al 83’ ci prova Pinilla di testa, ma la palla viene alzata sulla traversa dall’estremo difensore russo. Finisce 3-1.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php