Live Sicilia

Intervista a Livesicilia

Musotto: "Ci sono troppi pentiti"


carcere, Francesco Musotto, mafia
(rp) Onorevole Francesco Musotto (Mpa), leggiamo da un'Ansa che riporta alcune sue dichiarazioni: "La Sicilia è strana". Strana perché?
"Arrestano un deputato e nessuno si impressiona più. E' un fatto fisiologico: la primavera, l'influenza e le manette".

Le piace questa nuova classe dirigente?
"Non hanno fatto la gavetta. Non sono come noi che ci confrontavamo con i bisogni della gente. Cominciai in facoltà con Leoluca Orlando. Ora non c'è più il primato della politica".

Che idea si è fatto delle indagini e degli arresti?
"Cauta. Sono stato avvocato per venticinque anni. Sono di natura prudente".

Secondo lei il presidente Lombardo ne esce rafforzato o indebolito?
"Rafforzato. Se fino ad oggi non c'è praticamente nulla... Poi da oggi in avanti non so. Certo che i pentiti...".

I pentiti?
"Sono troppi. C'è la fila per pentirsi. Magari uno dice qualcosa contro il presidente nella speranza di passarsela meglio. Ai miei tempi c'era Falcone e sapeva distinguere".

Lei è uscito pulito da un'accusa di mafia. Ha patito il carcere.
"Ho dovuto vendere il mio studio. Ho ricominciato per la mia famiglia, da agricoltore. Fui massacrato da innocente. Una vicenda infame e allucinante".

Pareggerà mai i conti?
"Mai".

© Riproduzione riservata


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php