Live Sicilia

Appalti parcheggi, la richiesta di ricusazione

Stancanelli contro i pm:
"Così si danneggia la città"


Articolo letto 492 volte
VOTA
0/5
0 voti

appalti parcheggi, Catania, ricusazione giudici, stancanelli, Catania, Cronaca, Politica
"L'allungamento dei tempi del processo e di conseguenza anche del dissequestro del cantiere di piazza Europa è un fatto preoccupante che la città è costretta a subire visto che la brutta ferita nel centro cittadino, aperta da oltre tre anni, è destinata a rimanere tale chissà per quanto tempo ancora". Lo afferma il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, sulla sospensione del processo sulla realizzazione di parcheggi in project financing, appaltati negli anni scorsi dal Comune, dopo la ricusazione, da parte dei pubblici ministeri, dei giudici della terza sezione del Tribunale per "anticipato giudizio". "Siamo rispettosi, per radicata convinzione, delle vicende legate alla Giustizia e nello specifico delle autonome ragioni che hanno spinto la Pubblica accusa a giungere alla decisione di ricusare il Tribunale - osserva il sindaco di Catania - e anche per questo non ci permettiamo assolutamente di confutarle nel merito. Ma nel prenderne atto con rammarico per le conseguenze che esse comportano, non possiamo non denunziare come tutto ciò danneggi la città e l'azione propositiva sviluppata dell'amministrazione comunale, che nella massima trasparenza e legalità sta operando per sbloccare opere pubbliche, rilanciare investimenti e ripristinare regole della convivenza civile, condizioni indispensabili per incrementare la nuova fase di crescita e sviluppo della nostra comunità. Purtroppo, infatti, Piazza Europa, cuore nevralgico della città commerciale - sottolinea Stancanelli - dovrà ancora segnare il passo, vittima di una vicenda processuale che ne comprometterà ancora il suo aspetto e la sua storica funzione aggregatrice di finestra sul mare di Catania, speriamo per non troppo tempo oltre quello già trascorso". "La grave crisi che attraversiamo non può esimere nessuno da una doverosa assunzione di responsabilità nei confronti della cittadinanza e dell'opinione pubblica - conclude il sindaco di Catania - per cooperare, secondo il ruolo che è proprio di ognuno, con contributi positivi per costruire, tassello dopo tassello, una città moderna e funzionale, rinvigorendo il necessario senso di fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nel domani".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php