Live Sicilia

Bologna sconfitto 4-1

Palermo dei miracoli


Articolo letto 676 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, pastore, serie a, sicilia, Sport
Palemo dei miracoli e dei sogni, 4-1 al Bologna e via, con una sicurezza perfino imbarazzante. Palermo come la Boheme gustata dal palco reale. Scrivemmo che sarebbe nata una grande squadra, abbiamo avuto ragione. Una sontuosità, una magnificenza. Il Bologna ridotto a umile sparring partner, messo in un angolo e suonato fino al colpo del gong perfino misericordioso perché i cazzotti avrebbero potuto essere di più sui lineamenti ammaccati dei felsinei. I gioielli rosanero: Pastore e Ilicic su tutti, ma anche Bacinovic, ragioniere giovane ed esperto. E pensate se il Palermo non avesse pescato il Maribor... Complimenti a Rossi, uno dei migliori allenatori italiani, pronto da anni per una grande panchina. Complimenti a Sabatini, direttore spesso vilipeso e competente, capace di pescare perle in mari pescosi e sconosciuti. Profilo basso e mai una polemica.

Pronti via, palermitani all'assalto e "Bulagna" alle corde dall'incipit: quasi gol, traversa, nuca-tibia-naso. Pastore incocca e scocca. Vien da gridare gol, prima ancora che la palla gonfi l'incrocio con un "tonf". Così è. Non c'è partita e non ci sarà, facile profezia. Un collega sbotta: "Sembra Real-Portogruaro".  Ilicic prova la balestrata dai venti metri. Ri-gol, centrale e potentissimo, con Viviano in ritardo ancorché sopreso da un beffardo effetto finale . Ma è lo spettacolo di insieme ad affatare il fortunato spettatore rosanero. Sincronie magiche, sovrapposizioni, tiri alla Shingo Tamay. Nel seondo tempo, l'immenso Pinilla trova il giusto compenso del suo lavoro. Tre e zero di testa e buonanotte ai suonatori. I rosanero controllano il gioco. Malesani è un disperato in maniche di camicia. Di Vaio segna un golletto (ahi Cassani) che non lo riscalda, prima del 4-1 dell'eroico Bacinovic di controbalzo.

A caldo, al fischio finale, due certezze. Sarà difficile per Miccoli e Liverani rubare il posto a qualcuno. Viviano non può essere il titolare della Nazionale. Non della Nazionale di calcio, almeno.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php