Live Sicilia

Parola di presidente

"Federalismo, vergognosi ritardi
Quel decreto non ha valore"


Articolo letto 513 volte
VOTA
0/5
0 voti

federalismo, lombardo, raffaele, Politica
"Questo decreto per le Regioni speciali non ha valore". Esordisce così il presidente della Regione Siciliana, Raffale Lombardo, intervenuto alla Conferenza delle Regioni in rappresentanza anche delle altre Regioni a Statuto Speciale. "Abbiamo portato una serie di emendamenti che scaturiscono dall'incontro che abbiamo avuto ieri sera con le altre Regioni a Statuto Speciale - spiega il governatore - e abbiamo ribadito un punto: la legge 42 del 2009 sul federalismo ha bisogno di un confronto tra ciascuna Regione Speciale e il Governo per definire i punti che vanno concordati". "E' previsto dalla legge che vi siano dei tavoli di confronto di cui il decreto approvato non ha tenuto conto", precisa Lombardo.

"Inoltre - aggiunge - la legge sul federalismo comprende un punto che riguarda tutte le Regioni ma quelle del Sud in particolare: ed è quello relativo alla perequazione infrastrutturale. Questo federalismo, insomma, si può applicare se al tempo stesso si avvia un processo di perequazione che riguarda le infrastrutture per le quali non è stata fatta nemmeno una ricognizione preventiva. Le due cose stanno insieme o cadono insieme: non ha senso parlare di federalismo e di norme che sicuramente comportano dei costi se, al tempo stesso, il Governo non avvia un processo che ci porti a recuperare i vergognosi ritardi in materia di infrastrutture".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php