Live Sicilia

Miccichè sul blog

"Derattizzare la Regione
dalla mala burocrazia"


Articolo letto 513 volte

derattizzare, micciché, regione, Politica
"Ha ragione Ivan Lo Bello (presidente di confindustria Sicilia ndr): gli investitori in Sicilia non vengono più e quelli che avevano scelto di provare sono scappati via, eccetto qualche raro caso di caparbietà, penso a Rocco Forte, il quale ha comunque dovuto penare tantissimo nella sua esperienza imprenditoriale isolana". Lo afferma il sottosegretario Gianfranco Micciché, in un commento pubblicato sul suo blog. "Ci vuole caparbietà - aggiunge - anzi bisogna essere dei mezzi pazzi per venire a investire oggi in Sicilia: Terra di lentezze, di pastoie, d'immobilismo. Terra del No. E la Sicilia soffoca, strozzata da quel maledetto segno meno che sta davanti al nostro Pil; la Sicilia collassa, sotto il peso schiacciante di una recessione, che è prima di tutto strutturale. E' un grido d'allarme, che continua a rimanere inascoltato. Nessuno ha il coraggio d'intestarsi la prima, vera riforma che serve alla Sicilia: la riforma burocratica".

Micciché definisce la burocrazia siciliana "la classe dei signor No". "Nessuno - prosegue - alza un dito contro questi signori. Anzi, li si promuove assessori. Un'opera di derattizzazione: questo è ciò che serve. Derattizzare la mala burocrazia, che c'infogna in una situazione drammatica di povertà, prima che la nave affondi del tutto".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php