Live Sicilia

Speciale Festival della legalità

Abbiamo un sogno
Ragazzi, non crescete


Articolo letto 432 volte
VOTA
0/5
0 voti

Abbiamo un sogno. Vorremmo non vedere crescere mai i ragazzi che hanno partecipato al Festival della legalità di Villa Filippina. Vorremmo saperli magari più adulti nel viso e nel corpo, ma sempre con un cuore giovane, sempre con gli occhi spalancati davanti alla lacrime di Rita Borsellino o alla voce triste di un padre che ha perso un figlio in un incidente stradale. Certo, qualche stupido c'è stato pure. E' la legge dei numeri. Uno in seconda fila col cappellino bianco rideva, mentre quel padre spezzato in due parlava. Ecco, lui dovrebbe crescere. Ma gli altri no. Vorremmo che restassero eternamente in volo in questa primavera che amano perché è la promessa dell'estate. Poi c'è l'autunno, ragazzi. Restate così. Vi conviene.

I ragazzi di Villa Filippina ci hanno dato altri occhi. Oggi li celebriamo pubblicando uno speciale sui migliori appuntamenti del Festival di cui sono stati i protagonisti assoluti. Ci hanno detto che un'altra città è possibile. A patto di non crescere, di fare finta. A patto di non andare incontro alla rassegnazione del posto che non c'è, della raccomandazione che rende vane le parole, all'autunno che gela i sogni di un attimo prima.

Un'altra Palermo-Hamelin è possibile. Basta che i ragazzi escano dalla grotta in cui li ha rinchiusi il perfido pifferaio stregone. Anzi, è meglio non entrarci mai nella spelonca della disillusione.  I ragazzi ci hanno portato una stoffa colorata di speranza e sogni sgargianti. Non proprio originali in verità. I nostri stessi sogni usati, ancora bellissimi, come nuovi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php