Live Sicilia

Rifiuti, il nuovo piano della Regione

La "munnizza" nostrana
in Nord Europa?


Articolo letto 444 volte
VOTA
0/5
0 voti

regione siciliana, rifiuti, Cronaca
Per ora è soltanto un piano. Ma l'ipotesi di inviare una parte dei rifiuti siciliani a Brema o Rotterdam esiste. "Non c'e alcun accordo - dice l'assessore regionale Pier Carmelo Russo ex titolare del settore Energia, pronto a passare alle Infrastutture - Abbiamo compiuto una sorta di verifica tecnica su un percorso di questo tipo". Ma precisa: "Nessun servizio può essere affidato senza una gara pubblica. Lo studio è stato elaborato - aggiunge - in caso di particolari emergenze come la saturazione di alcune discariche tipo Bellolampo a Palermo". La proposta sarà adesso, quando si insedierà ufficialmente, valutata dal nuovo assessore Giosué Marino.

La cifra richiesta da un'azienda, come rivela l'edizione locale di Repubblica, per trasportare l'immondizia ai termovalorizzatori in Germania è di 70 euro a tonnellate. L'immondizia proveniente soprattutto da Palermo verrebbe portata prima nell'aera industriale di Termini Imerese. Poi trattata e imballata in speciali involucri. E infine fatta partire sui traghetti con destinazione Brema e Rotterdam in Olanda. Da lì inviata su treno o su camion nelle zone interne della Germania. Secondo lo studio i 70 euro a tonnellate chiesti dall'operatore per il trasporto dei rifiuti garantirebbero anche un risparmio rispetto alla tariffa di 140 euro praticata dall'Amia a carico dei comuni che portano i rifiuti nella discarica di Bellolampo. L'immondizia siciliana inoltre servirebbe alle società tedesche che gestiscono i termovalorizzatori per produrre energia.

M.M.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php