Live Sicilia

Provincia di Catania

Castiglione butta fuori l'Mpa
La replica: "Ritorsione fuori luogo"


Articolo letto 808 volte

castiglione, Mpa, provincia catania, Catania, Politica
"L'alleanza che era composta con il Movimento per le autonomie è finita". Lo annuncia il presidente della Provincia di Catania e co-coordinatore del Pdl in Sicilia, Giuseppe Castiglione, sottolineando "il nuovo quadro politico che si delineerà sarà un'alleanza senza Mpa". "Il Pdl da ora in poi - aggiunge Castiglione - avrà come alleati i Popolari per l'Italia di domani di Saverio Romano, la Destra di Nello Musumeci e una buona e consistente fetta di società civile che non accetta ". Attualmente sono due gli assessori nella giunta Castiglione in quota al Mpa: Orazio Pellegrino, con delega alle Politiche agricole, e Massimo Pesce, allo Sviluppo economico.

"Una ritorsione fuor di luogo" la definisce Enzo Oliva, commissario regionale del Mpa. Castiglione "da quando ha assunto la carica di co-coordinatore del Pdl, oltre a disgregare il suo partito ha lavorato in tutti i modi per pregiudicare i rapporti con il Movimento per le autonomie. E' sinceramente inopportuno assimilare la vicenda catanese a quella regionale - si legge in un comunicato - in quanto il Mpa alla Provincia etnea ha sempre avuto un atteggiamento di responsabile collaborazione sia in giunta che in consiglio, nell'interesse dei cittadini". "Da parte nostra - conclude la nota del Mpa - alla Provincia di Catania continueremo a operare con responsabilità nell'esclusivo interesse dei cittadini per la crescita e lo sviluppo della nostra terra, peraltro in un grave momento di crisi economico e sociale che attraversa il Paese".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php