Live Sicilia

Cascio difende Alfano

"Giù le mani da Angelino"


Articolo letto 465 volte
VOTA
0/5
0 voti

angelino alfano, Francesco Cascio, raffele lombardo, Politica
"Trovo triste, quanto scorretto, che s'indirizzino al Guardasigilli parole che non possono essere certamente considerate frutto di una democratica espressione politica, ma piuttosto costituiscono un irragionevole e squallido attacco, a fronte della correttezza istituzionale che egli ha sempre dimostrato". Lo ha detto il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Francesco Cascio, a proposito delle polemiche di ieri contro il ministro Angelino Alfano, scaturite dalle dichiarazioni di quest'ultimo sulla giunta siciliana durante la trasmissione Porta a Porta.

"L'equilibrio di Alfano - continua Cascio - è noto e sostenere che egli condizioni la politica siciliana è assurdo ed è un mero insulto. L'attuale quadro siciliano vede un governo regionale con l'appoggio del Pd e quindi con una composizione indubbiamente diversa da quella scelta dall'elettorato e questo è un fatto oggettivo che come tale non può certo essere disconosciuto, o ci si vuole nascondere dietro un dito e si pensa che l'elettorato sia paragonabile a un gregge di pecore che non capisce e non è in grado di elaborare quanto avvenuto in questo momento storico-politico? Sono veramente basito di tutto questo".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php