Live Sicilia

Parla Miccichè

"Berlusconi ama la Sicilia
Ma il Pdl non è più sufficiente"


Articolo letto 392 volte

ars, berlusconi, gianfranco, governo, micciché, Politica
Miccichè alla riscossa sul suo blog. "Ieri Gianfranco Miccichè ha preso parte alla festa del Pdl, a Pietralcina (Benevento). Ecco cosa ha detto: 'Alle prossime elezioni l’alleanza Pdl-Lega al Sud rischia di fare una gran brutta figura e, proprio per evitare questo, sto lavorando a un progetto politico territoriale, ancorato al Sud e al Pdl, per avere un peso parlamentare tale da condizionare le scelte politiche del futuro governo. Esattamente quello che fa la Lega tutti i giorni, ma questa volta a favore del Mezzogiorno.

Oggi il Pdl, nonostante gli sforzi di Silvio Berlusconi, che ama realmente la nostra terra e lo ha sempre dimostrato, non è sufficiente per fare gli interessi di tutte le parti d’Italia: da qui la necessità di un nuovo partito che aiuti Silvio Berlusconi a conoscere, ancora di più e meglio, la realtà del Sud. Ma soprattutto a creare all’interno della sua maggioranza e del suo governo una contrapposizione virtuosa tra partiti, affinché possa tornare, così come lo è stato prima, il mediatore. I sondaggi sono molto incoraggianti e se ne eravamo convinti prima adesso lo siamo di più: la gente vuole fortemente questo nuovo partito. E’ finito il tempo delle ideologie, oggi la gente chiede di avere risolti i problemi legati alla propria ricchezza, ai servizi e solo una classe politica ancorata al territorio può conoscerli e battersi per la loro risoluzione.

Oggi Casini e Fini dicono che saranno loro ad occuparsi del Sud: uno è di Bologna, l’altro pure. Ma, onestamente, possiamo pensare che il nostro Sud possa ancora essere salvaguardato da due politici di Bologna?".

E infine sul rischio di infiltrazioni mafiose nella politica, il sottosegretario è chiaro: “L’unica cosa che posso garantire è che farò, come ho sempre fatto, tutto il possibile per evitare l’ingresso di certe persone in politica. E’ complicato, ma è nostro dovere farlo. E anche qui la conoscenza di certe dinamiche dei territori è fondamentale”


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php