Live Sicilia

Il politico coinvolto nelle stabilizzazioni

Mimmo Russo e gli ex Pip:
"Ho dato senza ricevere"


ex pip, lavoro, mimmo russo, Cronaca, Politica


Mimmo Russo, la storia degli ex Pip ha sollevato un gran polverone. Ma partiamo dall'inizio. Come nasce l'associazione Social Trinacria?
“Nasce dall'articolo 52 della finanziaria regionale, che prevedeva appunto la costituzione di una società, in questo caso un'associazione, che avrebbe assunto i 3200 ex Pip”.

Chi sono i membri del consiglio d'amministrazione?
“Il presidente, Francesco Viola, è stato nominato direttamente da Lombardo. Poi ci sono due funzionari della Regione, nominati da Emanuele, che sono Coniglio e Garraffa, e due ex Pip, Dell'Utri e Ingrassia”.

È vero che qualcuno teme che oltre ai 3200 potrebbero essere inseriti altri nomi?
“Viviamo a Palermo, la gente è giustamente diffidente. Per questo sto facendo stampare 3200 cd con la lista dei nomi degli ex Pip, che distribuirò sia a loro che agli organi di stampa, in modo che tutti conoscano i nomi di chi ci deve stare dentro e chi no. Neanche una persona entrerà nell'associazione, oltre il bacino dei Pip. Al massimo, ci saranno persone in meno, perché non tutti hanno i requisiti per la 407”.

Perché la documentazione viene presentata nella sua segreteria politica?
“Per snellire i tempi, perché tutto deve essere fatto entro il 30 settembre, perché da ottobre questa gente non avrà più il sussidio di disoccupazione. Allora si accelerano i tempi, anche perché qui non abbiamo soltanto architetti, tra queste persone c'è anche chi non ha la quinta elementare e noi li aiutiamo a compilare i moduli. È lavoro sindacale, non c'è niente di male. Abbiamo tempi troppo stretti”.

Ci spiega la storia del contratto a tempo indeterminato, quando la copertura finanziaria è solo per un triennio?
“Il contratto a tempo indeterminato, come previsto dalla 407, permette gli sgravi fiscali, lo stiamo facendo per questo. La copertura finanziaria è dettata dal fatto che la programmazione regionale è triennale, poi verrà prorogata, come succede alla Gesip. I dipendenti Gesip, infatti, hanno contratti a tempo indeterminato, nonostante poi il Comune firmi le proroghe al contratto di servizio di mese in mese. Poi se qualche politico vuole strumentalizzare la cosa, faccia pure. Ci sono politici che hanno usato la cultura del sospetto come anticamera della verità. Per questo farò stampare i cd, per garantire la massima trasparenza”.

A chi si riferisce?
“Pino Apprendi, per esempio. Questo signore fa parte della maggioranza e ha approvato la finanziaria. Ora si assuma la responsabilità di non avere letto una sola riga di quello che c'era scritto. Io sto facendo tutto nei termini di legge”.

Lei ricorda le cooperative che gestivano i precari a Palermo?
“Per essere chiari, qui non prenderà una lira nessuno, neanche il presidente dell'associazione percepirà indennità”.

Mi riferivo ad altro. Il sospetto di molti è che Mimmo Russo si stia costruendo il suo bacino di voti con i fondi pubblici.
“E questa accusa la muovono proprio contro Mimmo Russo, che dal 2001 è cresciuto politicamente con i Pip? Signori miei, se io avessi preso 34.000 voti, come è successo a qualche altro candidato, allora poteva nascere il sospetto. Invece non è così, io ho dato tanto ai Pip, ma loro a me non hanno dato niente. Se avessi strumentalizzato questa gente, oggi sarei deputato. Alle ultime elezioni ho preso 4.000 voti. Se devo aiutare qualcuno, che mi chiede una mano per la spesa o per la bolletta della luce, lo faccio di tasca mia e non in campagna elettorale”.

Come si difende allora da questa accusa?
“Lei mi ha incontrato per strada tante volte a manifestare con i Pip. Se la stima di questa gente ce l'avevo prima, continuerò ad avercela. Io non metto limiti alla provvidenza, sto solo facendo il mio lavoro. Lottare in piazza al loro fianco significa strumentalizzare questa gente? E se domani mi dovessi candidare e questa gente mi volesse votare, che gli dovrei dire? Gli dovrei dire di no? Dovrei rifiutare il loro voto perché sennò Apprendi ci resta male?”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php