Live Sicilia

Letteratura

Siracusa, ecco "Casa Vittorini"

VOTA
0/5
0 voti

casa vittorini, siracusa, Zapping
"L'amore e la passione per la cultura di Elio Vittorini nacquero da una proibizione: il divieto assoluto, che lui comunque riusciva ad aggirare, di entrare nello studio del padre dove erano custoditi numerosi volumi, alcuni preziosi, da uno dei quali aveva ritagliato delle immagini". L'aneddoto relativo all'adolescenza dello scrittore siciliano è stato raccontato questa mattina a Siracusa dal figlio Demetrio Vittorini, intervenuto all'inaugurazione di "Casa Vittorini", uno spazio che la Provincia regionale di Siracusa ha allestito nel centro polifunzionale di via Brenta nel quale è stato ricostruito lo studio e la biblioteca personale di Sebastiano e Iole Vittorini, padre e sorella di Elio. Oltre a diversi volumi di vario genere "Casa Vittorini" ospita anche dei quadri, tra i quali un Guttuso, qualche scultura, ma pure pezzi dell'arredamento originale di casa - prima in via Arsenale, poi in viale Teracati - come lo scrittoio dove lavorava Sebastiano Vittorini, il ferroviere letterato al quale è stata anche intitolata la stazione ferroviaria centrale di Siracusa "Per me è una una grandissima emozione perché sui libri contenuti in questa biblioteca di famiglia, - dice Demetrio - e che penso di aver letto tutti, mi sono formato, ho costruito la mia cultura".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php