Live Sicilia

Riggio: "Scalo già operativo"

Aereo uscito di pista,
il pm ordina il sequestro

VOTA
0/5
0 voti

aereo, pm, sequestro, wind jet, Cronaca
Il pm di Palermo Carlo Lenzi ha disposto il sequestro dell'Airbus della Wind Jet uscito di pista venerdì notte mentre atterrava nello scalo del capoluogo siciliano. Il magistrato, che indaga sull'incidente per accertarne le cause, ha anche nominato due periti per gli accertamenti tecnici. Saranno dunque gli accertamenti sul "corpo" dell'aeromobile a tracciare quello che è accaduto. Molte le domande a cui gli inquirenti dovranno dare risposte. Di certo, fino a questo momento, la grande angoscia dei passeggeri che hanno fornito ampia testimonianza dell'accaduto.

Oltre al velivolo, il pm Carlo Lenzi, titolare del fascicolo per disastro colposo a carico di ignoti, ha disposto anche il sequestro delle due scatole nere e dei registri tecnico-amministrativi di bordo. I periti che eseguiranno i primi esami sull'aereo sono due professori della facoltà di Ingegneria di Palermo. Questa mattina il pm ha sentito i tecnici dell'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo, mentre sono stati già interrogati dalla polizia i componenti dell'equipaggio e i passeggeri. Il pilota sarà invece sentito fra qualche giorno perché ancora in stato di shock e con una prognosi di 30 giorni.

"L'aeroporto di Palermo è pienamente operativo, al tal punto che oggi ha accolto anche alcuni voli provenienti da Trapani, dove lo scalo è rimasto chiuso per alcune ore". Lo dice il presidente dell'Enac, Vito Riggio. L'aerostazione era rimasta chiusa per 41 ore consecutive a causa del fuori pista dell'Airbus 319 della Windjet durante l'atterraggio con 123 passeggeri, una trentina dei quali rimasti contusi. Lo scalo è stato riaperto ieri intorno alle 13.30. Tra tre settimane sarà installata l'antenna mobile in sostituzione di quella tranciata dall'aereo e che, attraverso il sistema Ils (Instrument landing system), permette di portare a termine atterraggi con una visuale orizzontale ridotta anche a meno di 100 metri. L'antenna fissa sarà invece ripristinata nell'arco di due mesi. "In ogni caso - spiega Riggio - a Palermo si può atterrare su tre piste, tra cui quella cosiddetta dello scirocco, dotata del sistema Ils".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php