Live Sicilia

Ordinanza per la sicurezza

Lavavetri e clienti delle prostitute:
il pugno di ferro di Cammarata


cammarata, lavavetri, prostitute, Cronaca
Il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, ha firmato le ordinanze di divieto nel territorio comunale dell'attività dei lavavetri, il bivacco ed il campeggio in strade ed aree aperte al pubblico. Il sindaco ha anche firmato l'ordinanza contro i clienti delle prostitute. Si tratta di provvedimenti contenuti in una circolare dello sindaco stesso datata febbraio scorso ed emanata a seguito della legge 125/2008 sulla sicurezza. Con quella circolare, Cammarata aveva chiesto agli assessorati di competenza ed al comando dei vigili urbani dettagliate relazioni sulla situazione in città, relativamente ad attività inerenti l'ordine pubblico, come nel caso dei lavavetri ai semafori oppure i clienti delle prostitute nelle zone del centro cittadino, o di igiene pubblica, come nel caso di accampamenti improvvisati.

Nel caso dei lavavetri è prevista una sanzione amministrativa di 300 euro, per gli accampamenti ed i bivacchi di 400, così come per i clienti delle prostitute. "Sono ordinanze emanate per migliorare la qualità della vita dei cittadini - dice Cammarata - e che rispondono, oltre che ad una legge dello Stato, anche ad un sentire comune. Purtroppo, non è nuovo né raro l'assalto dei lavavetri agli automobilisti nei principali incroci, così come non è infrequente il bivacco o l'accampamento in aree pubbliche della città di persone senza fissa dimora. Tutti comportamenti che la gran parte dei nostri concittadini considerano intollerabili e che mettono a repentaglio la pacifica convivenza civile. Infine, credo che l'ordinanza punitiva per i clienti delle prostitute consenta di evitare l'avvilente contrattazione di prestazioni sessuali lungo strade che spesso rende invivibili intere zone della città".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php