Live Sicilia

La spaccatura nell'Udc

Romano contro Casini:
"In Sicilia è minoranza"


casini, saverio romano, udc, Politica
 "La notizia del giorno è che Casini ha una sua corrente in Sicilia: prendiamo atto del fatto che il leader nazionale del nostro partito ha una piccola corrente nell'isola largamente minoritaria". Così il segretario regionale dell'Udc Saverio Romano, che fa parte di un gruppo di parlamentari siciliani che nei giorni scorsi hanno messo in discussione la linea di Casini nei confronti del premier Berlusconi, ha commentato la notizia che alcuni parlamentari regionali del partito sarebbero pronti a dare il loro sostegno al nuovo governo regionale guidato da Raffaele Lombardo, il quarto nel giro di due anni.

Romano ha definito un "ribaltoné il Lombardo quater, che avrebbe il sostegno del Mpa, del Fli, dell'Api e del Pd, oltre a un paio di deputati regionali dell'Udc vicini al parlamentare nazionale Giampiero D'Alia. "Si tratta di un 'laboratorio politico' - ha osservato - messo a punto da Lombardo per fare i suoi interessi, invece di quelli dei siciliani. Noi avevano proposto un 'governo d'emergenza', aperto anche all'opposizione. mentre Lombardo ha preferito fare un governo con chi ha perso le elezioni come il Pd, estromettendo la maggioranza di centro destra che lo aveva sostenuto. Un 'ribaltone' appunto". Romano ha definito inoltre "inusuale che Lombardo venga ricevuto in pompa magna da Casini e da Cesa, senza che il segretario regionale ne sia informato".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php