Live Sicilia

Dopo le intimidazioni

Ciancimino: "Ho paura"
Una scorta per suo figlio

VOTA
0/5
0 voti

ciancimino massimo, figlio, Cronaca
E' sottoposto a un servizio di vigilanza Vito Andrea Ciancimino, il figlio di 5 anni di Massimo Ciancimino. La tutela è stata disposta dalle questure di Palermo e Bologna dopo la lettera intimidatoria indirizzata al bambino e recapitata nella casa palermitana della famiglia che vive tra il capoluogo siciliano e quello dell'Emilia-Romagna. Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo Vito, viene sentito dai magistrati sui retroscena della trattativa tra lo Stato e Cosa nostra. Nei mesi scorsi è stato vittima di diverse intimidazioni. "Ringrazio le questure di Palermo e Bologna - dice Ciancimino - per la sensibilità che hanno dimostrato". Il figlio dell'ex sindaco, che dopo l'ultima intimidazione aveva deciso di non collaborare più con i magistrati, ha ripreso, invece, gli interrogatori con i pm. La prossima settimana sarà nuovamente in procura a Palermo per essere sentito.

Intanto, Massimo Ciancimino affida le sue sensazioni al "Fatto" oggi in edicola: "Chi ha paura muore ogni giorno. Diceva così il giudice Paolo Borsellino, un eroe vero dei nostri tempi, un esempio da seguire. E io, devo ammetterlo, mio malgrado, muoio ogni giorno. Sì, perchè ho paura ogni giorno. Ogni mattina, quando mio figlio mi chiede a che ora vengono 'gli angeli' della scorta per portarlo al parco o per fare una passeggiata con il suo cane. Ho avuto paura quella mattina di inizio agosto. Ho pianto come un bambino. Mi sono sentito morire quando per la prima volta ho letto il nome di mio figlio Vito Andrea su una busta bianca che conteneva una precisa minaccia di morte".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php