Live Sicilia

La replica del segretario Udc

Romano rifiuta l'offerta Pd:
"Al voto dopo l'emergenza"


giuseppe lupo, pd, saverio romano, udc, Politica


Saverio Romano torna a sbattere la porta in faccia al Partito democratico. O, più precisamente, alla proposta del segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, di creare l'asse politica Mpa-Pd-Udc, che abbia come punto d'incontro l'opposizione a Berlusconi. Niente da fare, Romano non ci sta, l'unica proposta a cui si aggrappa è quella del governo di emergenza in vista del ritorno alle urne. Ma intanto non nasconde il desiderio di tenere fede alla vittoria elettorale “perché – dice – in una democrazia compiuta chi vince le elezioni governa”.

Onorevole Romano, cosa ne pensa dell'ennesima apertura di Giuseppe Lupo all'Udc e della proposta di un'asse Pd-Mpa-Udc?
“Penso che questa sia una proposta che dovrebbe arrivare da Lombardo, non da Lupo”.

E qualora arrivasse da Lombardo?
“Allora, qua il punto è un altro. Io con Lupo e col Pd ho dialogato, ma dall'opposizione, dove loro si trovano ufficialmente – o almeno dove si trova una parte del Pd – per andare contro le decisioni del governo in Aula. Noi restiamo dell'avviso che si debba lavorare a un governo di emergenza per aiutare la Sicilia a uscire dalla crisi. Poi si tornerà alle elezioni”.

Lei si dice contrario al ritorno al governo con Lombardo, ma proprio ieri ha appoggiato su facebook la proposta di Micciché di riformare il governo con le forza che hanno vinto le elezioni. Delle due, l'una.
“Questo perché distinguo desiderio e realtà”.

Cioè?
“Cioè, in una democrazia compiuta, chi vince governa. Su questo non ci sono dubbi. Siccome oggi in Sicilia così non è, allora nonostante il mio desiderio sia quello di tenere fede alla vittoria elettorale, mi tocca fare i conti con la realtà”.

E cosa vede Saverio Romano, guardando alla realtà?
“Vedo che l'unica via possibile, ripeto, è quella del governo delle emergenze e poi il ritorno alle urne. Che Lombardo possa rimettere le lancette indietro mi pare un'ipotesi non dico impossibile, ma estremamente difficile”.

E a Palermo invece? Si parla tanto di ipotesi di candidature a sindaco nel centrosinistra. Nel centrodestra invece cosa si dice?
“Soltanto che le elezioni amministrative a Palermo, in questo momento, non sono all'ordine del giorno nella nostra agenda politica. A tempo debito, ci porremo la questione”.


 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php