Live Sicilia

Indagato a Roma

P3, Dell'Utri non risponde ai pm:
"Lo feci a Palermo e furono guai"

VOTA
0/5
0 voti

dell'utri, interrogatorio, legge anselmi, p3, procura, roma, Cronaca, Politica
Marcello Dell'Utri non parla. Interrogato dal procuratore aggiunto alla procura della Repubblica di Roma, Giancarlo Capaldo, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Uscito dal palazzo di giustizia ai cronisti ha detto che "a Palermo 15 anni fa ho parlato 17 ore e sono stato rinviato a giudizio sulla base della mie dichiarazioni. Ho imparato da allora". Il suo interrogatorio è durato meno di un'ora, come i suoi difensori, Giuseppe Di Peri e Pietro Federico, avevano annunciato. Il senatore del Pdl è indagato - con il coordinatore del Pdl, Denis Verdini, Flavio Carboni e Massimo Lombardi - per violazione della legge Anselmi sulla costituzione di società segrete, nell'inchiesta come "P3".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php