Live Sicilia

Cinque arresti a Catania

I killer e quell'omicidio ripreso
dalla telecamere di sorveglianza


Articolo letto 772 volte
VOTA
0/5
0 voti

arresti, carateddi, Catania, mafia, Cronaca
Colpi di pistola che esplodono e persone che fuggono. Tra loro i tre sicari che poco prima avrebbero ucciso Nicola Lo Faro, di 45 anni, considerato dagli investigatori come un boss clan dei Cursoti. Sono immagini e audio del delitto riprese casualmente da una telecamera di un sistema di videosorveglianza che filmano le fasi del'agguato mafioso avvenuto alle 10 del mattino il 4 maggio del 2009 in via Cardì, nei pressi del centrale viale Mario Rapisardi di Catania. La vittima è alla guida della sua Mercedes classe A quando il gruppo di fuoco entra in azione 'isolando' e poi uccidendo Lo Faro. Le immagini sono state trovate e utilizzate dalla squadra mobile della Questura di Catania che dopo una serie di accertamenti e riscontri ha ritenuto di avere identificato i tre sicari e anche altre due persone che ebbero un ruolo nell'omicidio. I cinque sono stati arrestati in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio emessa su richiesta della Dda della Procura di Catania.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php