Live Sicilia

La Sicilia nel mondo

Il pescato siciliano in Russia


Articolo letto 966 volte
VOTA
0/5
0 voti

assessorato regionale risorse agricole, bufardeci, pesca, russia, sicilia, sicilia in mare, Zapping
Operatori del settore, ristoratori e buyer entusiasti delle prelibatezze del pescato siciliano. Si è concluso con la trasferta nella regione di Perm il piano per la valorizzazione dei prodotti ittici voluto dall’assessorato regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, Dipartimento degli Interventi per la Pesca. Dai filetti di acciughe al tonno, dai frutti di mare ai patè: gli operatori russi hanno molto apprezzato i prodotti in degustazione tanto che sono già state avviate delle trattative commerciali.

“Iniziative come questa - spiega l’assessore Giambattista Bufardeci - servono a far conoscere i nostri prodotti che, non è mai banale ribadirlo, sono buoni e sani. Il mercato russo offre ottime possibilità commerciali che, al contempo, rappresentano occasioni importanti di promozione della nostra tradizione gastronomica. Fatta di duro lavoro, passione, gusto e rispetto per l’ambiente”.

Il workshop a Perm, zona molto ricca per la presenza di giacimenti minerari, è stato il momento conclusivo di un progetto che ha visto gli addetti del settore confrontarsi, lo scorso 18 giugno a Siracusa, in un convengo sul tema dei Consorzi di Gestione della Pesca artigianale. Altro tassello fondamentale è l’istituzione di un sito internet. All’indirizzo www.siciliainmare.it sono disponibili informazioni, a cominciare dalle normative comunitarie, e una serie di link per conoscere diverse informazioni sul pescato di Sicilia.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php