Live Sicilia

Le porte del sacro
a Villa Piccolo, nel Messinese


Articolo letto 610 volte
VOTA
0/5
0 voti

alberto samonà, capo d'orlando, le porte del sacro, Zapping
Vie di accesso al Sacro, quali espressioni differenti della Tradizione e dei molteplici risvolti della spiritualità, a confronto con la contemporaneità e il vivere quotidiano. Questo lo spirito de Le porte del Sacro, ciclo di incontri curato dal giornalista e scrittore Alberto Samonà, in programma a Villa Piccolo, a Capo d’Orlando (SS. 113 Km 109), nell’ambito del più ampio cartellone estivo della Fondazione Piccolo di Calanovella, presieduta dal professor Carmelo Romeo.

Le porte del Sacro prevede conferenze, libri, momenti musicali e videoinstallazioni, quali espressioni delle possibilità offerte dalla parola, dall’immagine e dal suono, nell’ambito di un percorso di continuità con la tradizione di Villa Piccolo, vero e proprio “giardino sacro” nel cuore delle colline di Capo d’Orlando. Sarà una mini-rassegna, con vari momenti che verteranno sulle diverse forme della sacralità, in un mondo in cui l’individualismo e il materialismo appaiono sempre più come certezze indiscusse del presente.

Il via al ciclo di appuntamenti è in programma domenica 1 agosto, alle 21, con i1 concerto di musica sufi del “Siqiliah Ensemble”, intervallato da letture poetiche tratte da opere di Jalal Uddin Rumi, mistico persiano vissuto in Turchia nel medioevo. Il concerto, con musiche di grande suggestione, si propone quale momento volto a far conoscere la spiritualità del Sufismo islamico, attraverso l’armonia e le Leggi del ritmo e della musica. Siqiliah Ensemble è l’unico gruppo siciliano di musica sufi.

Le Porte del Sacro proseguirà venerdì 27 agosto, alle 18, con la conferenza di Pietro Turchetti, introdotta da Alberto Samonà, dal titolo “Io non sono io: l’uomo, la Tradizione e il vivere contemporaneo”. Lo scrittore e studioso esoterico Pietro Turchetti, dialogherà sul tema della meccanicità dell’uomo, le sue maschere e i suoi sogni, contrapposto all’unità dell’universo tradizionale e alla possibilità di una reintegrazione di Sé. A seguire, sempre il 27 agosto, alle 19, nell’ambito dello stesso ciclo, saranno presentati i libri del gruppo editoriale Tipheret, con tre testi postumi di Bent Parodi di Belsito. La collana editoriale Tipheret raccoglie testi inediti sulla spiritualità, con uno sguardo alle differenti espressioni del Sacro. Sarà presente l’editore Mauro Bonanno. Parteciperanno gli autori della “Tipheret”.

Domenica 29 agosto, alle 18, la mini-rassegna culminerà nella conferenza dal titolo “I riti nella Chiesa”, incontro curato da Papàs Luigi Lucini, cappellano magistrale della Delegazione gran priorale, Sicilia occidentale del Sovrano Ordine di Malta, sulle differenti forme rituali nella Chiesa, dalla Liturgia alle varie componenti spirituali. Introduce Alberto Samonà.

Le Porte del Sacro si concluderà sempre domenica 29 agosto, alle 20, con “L’albore del Bagliore”, videoinstallazione a cura di Maria Angela D’Agostaro, Maddalena Inglese, Matteo Zito: un cammino che conduce il visitatore dall’ombra alla luce, dove la prima è la notte in cui si agitano i fantasmi dell’inconscio, mentre la seconda rappresenta il compimento del viaggio, fino alla realizzazione del “sacro rito della vita”. L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero.

“Si tratta di una mini-rassegna con alcuni appuntamenti di grande qualità - sottolinea il presidente della Fondazione Piccolo, professor Carmelo Romeo - che cosituiscono un’occasione per discutere di temi attuali, quali il rapporto fra l’uomo e il sacro, nel solco della tradizione di Villa Piccolo, che si conferma laboratorio di idee e punto di riferimento culturale per l’intero territorio siciliano”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php