Live Sicilia

Polemica per un titolo del Corriere

Gli abbiamo davvero
voltato le spalle?


Articolo letto 441 volte

corriere, paolo borsellino, via d'amelio, Cronaca
La polemica nasce su un titolo con relativo articolo del Corriere della Sera. Si legge, a proposito della scarsamente partecipata marcia delle agende rosse: "Palermo volta le spalle a Borsellino". Una cronaca e un'interpretazione che accendono lo stoppino delle reazioni. Si adira, a destra, Simona Vicari che rilancia la questione con un comunicato: "Il titolo del Corriere della Sera offende una Città intera e vilipende il senso delle istituzioni, dello Stato e della legalità che ogni palermitano ha sin dalla nascita. Sintetizzare in quel modo una manifestazione di certa parte politica è segno di sciatteria giornalistica e di mistificazione della realtà. Come si può dire che Palermo volta le spalle a Borsellino standosene dietro una scrivania con l'aria condizionata?. Noi abbiamo ancora non rimarginate le ferite di quella tremenda stagione, noi sopportiamo ogni giorno quotidianamente lo scherno di chi palermitano non è. Le agende rosse sono, dalla loro nascita, sempre state capeggiate da una certa parte politica: la signora Borsellino eurodeputata del partito comunista, Salvatore Borsellino che non ha mai fatto mistero di osteggiare il governo ed il premier, l'On. Barbato di IDV e molti altri di sinistra. Il fallimento di una manifestazione malamente organizzata non può essere addossato ad una città intera".

 Con un tono invero più sobrio anche i giovani di destra intervengono con un comunicato: "Nessuno può affermare che Palermo ha voltato le spalle a Paolo Borsellino. Questa mattina la manifestazione delle agende rosse è stata disertata perché fortemente politicizzata da chi vuole fare polemiche sfruttando l’anniversario della strage. I palermitani non hanno mai partecipato, e mai lo faranno, a cortei che vogliono strumentalizzare il sacrificio di Borsellino", lo dichiara  Nino Costa Presidente Provinciale di Giovane Italia. Resta il dubbio motivato, a parere di chi scrive. E una sensazione di tristezza per polemiche trasversali che davvero offendono il cordoglio di tutti.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php