Live Sicilia

Con Gianfranco Iannuzzo

Proiettato all'Onu il film
in ricordo di Falcone e Borsellino


Articolo letto 828 volte
VOTA
0/5
0 voti

Proiettato a New York, all'Onu, il docu-film "Io ricordo" prodotto come tributo ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e a tutte le vittime della mafia da Indiana Production (con Gabriele Muccino) per la regia di Ruggero Gabbai e con Gianfranco Jannuzzo. La pellicola é un'iniziativa della "Fondazione Progetto Legalità in memoria di Paolo Borsellino e di tutte le altre vittime della mafia" (www.progettolegalita.it) che ha sede a Palermo. Il docu-film - in versione inglese - viene proiettato al Palazzo di Vetro di New York per i partecipanti alla celebrazione del decennale della Convenzione dell'Onu ("Un Convention Against Transnational Convention Crime") nota come la "Convenzione di Palermo" del 2000. "Io ricordo" racchiude le testimonianze di familiari di vittime della mafia e il racconto di un padre - interpretato dall'attore Gianfranco Jannuzzo - al figlio che si chiama Giovanni in onore di Falcone, interpretato dal giovane attore Piero La Cara. L'invito a proiettare "Io ricordo" a New York é stato rivolto alla Fondazione dal Ministero della Giustizia.
La "Fondazione Progetto Legalità in memoria di Paolo Borsellino e di tutte le altre vittime della mafia", nata il 28 febbraio 2005 su iniziativa dell'Associazione Nazionale Magistrati, sezione distrettuale di Palermo (tra i suoi presidenti distrettuali fu anche Paolo Borsellino) dal marzo 2008 è Onlus ed è attualmente presieduta dal magistrato Gaetano Paci, sostituto procuratore, e da Manfredi Borsellino, presidente onorario. La Fondazione ha insediato nei giorni scorsi il comitato di gestione di cui entrano a far parte, oltre a Giada Li Calzi, anche Germana Cupido De Francisci e il giornalista Umberto Lucentini, autore della biografia di Paolo Borsellino. La "Convenzione di Palermo" è stata firmata nel capoluogo siciliano nel 2000 alla presenza dell'allora segretario dell'onu Kofi Annan, ed è il primo trattato giuridicamente vincolante promosso dalle Nazioni Unite nell'ambito della lotta contro il crimine. Il nuovo trattato, adottato dall'Assemblea generale il 15 novembre, entrerà in vigore dopo la ratifica in 40 Paesi. La convenzione introduce a livello internazionale i reati di associazione di stampo criminale, riciclaggio di denaro sporco, corruzione e intralcio alla giustizia. "Io ricordo", già riconosciuto Progetto Speciale dal Ministero dei Beni Culturali e che ora approda a New York, non ha trovato in Italia alcun distributore per i cinema ma gira con successo grazie a un passaparola tra cittadini, associazioni e scuole.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php