Live Sicilia

Totò Schillaci

"Lippi, non hai dimenticato nessuno?"


Articolo letto 707 volte
VOTA
0/5
0 voti

antonio nocerino, giulio migliaccio, italia, marcello lippi, mattia cassani, mondiali 90, notti magiche, paraguay, sudafrica, totà schillaci, Sport

Totò Schillaci



Ogni volta che arrivano i Mondiali, a Palermo si pensa subito a Totò. Sì, il grande Totò Schillaci, che nel 1990 fece impazzire di gioia tutta Palermo e i palermitani con i suoi gol, le sue giocate, i suoi occhi incredibilmente dilatati. Totò, naturalmente, i mondiali li vedrà a casa e li ha giocati velocemente per Livesicilia: “Ho visto le prime partite e devo ammettere che non sono rimasto soddisfatto dal gioco espresso. Mi è piaciuta l’Argentina, ma mi aspettavo qualcosa in più anche da loro. Comunque ci sono ancora tante partite e si vedrà se arriverà anche lo spettacolo”. Schillaci ha l’azzurro nel cuore e già è pronto per la sfida contro il Paraguay, magari con una bella vuvuzela: “No, assolutamente no, sono insopportabili. Comunque certo che tifo Italia, io sono stato sempre per la nazionale. Quattro anni fa ero perplesso sugli azzurri e poi è arrivata la vittoria, quest’anno vi posso dire che lo sono ancora di più. Lippi forse poteva convocare qualche altro giocatore, ma lui è consapevole delle sue scelte, ha giocato più sul gruppo, sullo spogliatoio, e quindi ha puntato su quegli uomini che già aveva selezionato da tempo – ha aggiunto l’ex calciatore di Juventus e Inter – comunque la rosa non è assolutamente scarsa. Ci sono calciatori di alto livello, come Quagliarella, Di Natale e lo stesso Iaquinta, speriamo bene. Io però avrei puntato su alcuni giocatori che lui magari nemmeno ha considerato. Secondo me Lippi doveva dare spazio a qualche giocatore del Palermo. I rosanero hanno disputato un grandissimo campionato ed è assurdo che non abbia convocato nemmeno un calciatore. Per esempio, avrei convocato Migliaccio e Nocerino, mentre per la fascia destra avrei dato spazio a Cassani. In avanti invece mi sarebbe piaciuto vedere Cassano e Balotelli”. C'è Italia-Paraguay, il buon Totò è fiducioso: “Domani si deve vincere a tutti i costi, anche se sarà la gara più difficile del girone. L’Italia deve stare tranquilla, non essere ansiosa, la prima partita è sempre quella più dura. Lippi deve preparare bene questo match, perché se non arrivasse un risultato positivo potrebbero salire a galla i primi problemi”. Infine un pronostico sulle possibili semifinaliste: “Per scaramanzia non metto l’Italia. Dico allora Spagna, Brasile, Inghilterra e una sorpresa, Sud Africa”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php