Live Sicilia

Mazara del Vallo

Stanno bene gli equipaggi
dei pescherecci sequestrati in Libia


Articolo letto 600 volte
VOTA
0/5
0 voti

libia, mazara del vallo, pescherecci sequestrati, Cronaca
Stanno bene, e hanno dormito a bordo del proprio natante, i 22 uomini degli equipaggi dei tre pescherecci di Mazara del Vallo - Alibut, Mariner 10 e Vincenza Giacalone - sequestrati all'alba di ieri a circa 40 miglia dalle coste libiche da una motovedetta di Tripoli, che li ha condotti nel porto di Bengasi. Ne danno notizia gli armatori. ''Ho appreso la notizia - dice Costantino Giacalone, armatore del Vincenza Giacalone - da mio fratello Eugenio, comandante del Pietro Giacalone, scampato al fermo e che è riuscito ad avere notizie via radio. Ora siamo in attesa degli sviluppi dei contatti diplomatici avviati dalla Farnesina''. Pochi istanti di conversazione, ieri sera, anche tra l' armatore del Mariner 10, Pietro Marrone e il comandante Mariano Marrone. Anche lì c'èstato solo il tempo di dire che all'equipaggio era stato concesso di andare a bordo del peschereccio.
L'armatore quindi ha voluto lanciare un appello al Governo: 'Lancio un appello ai governi nazionale e regionale e ai politici locali perchè si adoperino ancora di più per il rilascio dei tre pescherecci mazaresi e dei loro equipaggi fermati ieri da una motovedetta libica che li hanno condotti al porto di Bengasi''.  Al momento nessuno dei 22 uomini degli equipaggi ha potuto contattare i familiari, ai quali Marrone sta fornendo le notizie sul loro stato. ''La tragica situazione economica che investe tutti, sommata a questo fermo, arrecherà danni - aggiunge l'armatore - con ogni probabilità irreparabili alle nostre aziende se i pescherecci non torneranno al più presto in attivita''.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php