Live Sicilia

Lombardo al "Riformista"

Raffaele tira dritto:
"Bastonati i restauratori"


Articolo letto 523 volte

ars, elezioni, governo, pd, raffaele lombardo, udc, Politica
Chi le ha vinte le ultime elezioni amministrative in Sicilia? Chi le ha perse? Raffaele Lombardo non ha dubbi, in una intervista al Riformista risponde e sciorina la sua interpretazione di numeri e fatti: "Vi è un dato evidente, i partiti che si sono schierati contro questa alleanza riformista del governo regionale sono stati bastonati dall'elettorato. La gente punisce la posizione di restaurazione rappresentata dall'Udc di Cuffaro e dal Pdl del duo Schifani-Alfano. Questi partiti rappresentano un passato che, mi auguro, non ritorni più".

E' il solito schema lombardiano: botte agli avversari ("bastonati") del fulgido asse che sta cambiando i destini della Sicilia, premio ai cavalieri riformisti che stanno affrontando il cammino luminoso ma periglioso del cambiamento. E chi fa parte dell'alleanza riformista? Ne fa parte anche il Pd? Risposta: "Certo, il Partito democratico, nonostante i lai di qualche anima pura, falsamente pura, perché si tratta degli orfani dell'inciucio con l'Udc e il Pdl lealista, ha ripreso quota in maniera notevole, per questa scelta di dare sostregno alle riforme innovative e moderne. Prima di questa esperienza il Pd non raggiungeva in diversi comuni le due cifre, ora invece supera in molte realtà il 20 per cento". Indovinate di chi è il merito? Bravi, indovinato.

E le questioni personali? Tutto liscio, non problem.  "Sono molto sereno. Non ho alcuna preoccupazione per le vicende giudiziarie di Catania, io ho sempre contrastato la mafia. Non solo non ho favorito la mafia e l'illegalità, ma anche attraverso lo smantellamento del piano dei rifiuti gli ho nuociuto pesantemente". Intanto, nei corridoi del potere, si parla di un nuovo governo già bello e pronto. Sono rumors che si fanno sempre più intensi e annunciano venti impetuosi di cambiamento A breve.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php