Live Sicilia

Libri

Libri, quel bravo ragazzo
che ha ucciso ottanta persone


Articolo letto 1.437 volte
VOTA
0/5
0 voti

gianfranco pensavalli, killer, Libri, mafia, maurizio avola, mi chiamo maurizio sono un bravo ragazzo e ho ucciso ottanta persone, roberto gugliotta, Zapping
Era uno spietato killer di Cosa Nostra appartenente al clan Santapaola. La storia della sua vita è raccontata in un romanzo-verità a più voci.  L’ascesa, il potere e la caduta di un soldato della mafia, Maurizio Avola, ora collaboratore di giustizia,  è raccontato nel libro "Mi chiamo Maurizio sono un bravo ragazzo ho ucciso ottanta persone", firmato da due giornalisti che in carcere, per mesi, hanno raccolto la sua testimonianza. Roberto Gugliotta e Gianfranco Pensavalli,  presenteranno, il libro  domani,  venerdì, 4 giugno, alle 19. 30 , presso ‘Vino e Pomodoro’ di via Principe di Belmonte, 87 .  Alla presentazione interverranno oltre gli autori Tano Gullo, giornalista de ‘La Repubblica Gioacchino Natoli, magistrato dal 1978, vicepresidente Associazione Nazionale Magistrati, Pippo Cipriani, presidente dell' associazione antiracket di Bagheria.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php