Live Sicilia

INAUGURAZIONE A PALERMO

L'AB, il laboratorio di Arianna Biondo


Articolo letto 830 volte
VOTA
0/5
0 voti

arianna biondo, associazione culturale katakusinòs, l'ab, moda, tendenze
Abiti che si trasformano, che si adattano ad ogni situazione, camaleontici, coloratissimi e sempre femminili.
Questa è la moda secondo Arianna Biondo, giovane stilista che in una vecchia cantina del centro storico di Palermo ha creato il suo piccolo ‘L'AB‘, laboratorio di arte e moda, luogo dove si da vita ad un’alchimia di gioco ed eleganza, memoria e contemporaneità.

L'inaugurazione, vera e propria festa dedicata all'arte del cambiare, si terrà mercoledì 28 aprile a partire dalle 19.00 in via Carducci n.14.
Arianna Biondo, 29 anni, disegna abiti e accessori, pezzi unici dal lusso semplice e divertente: come i vestiti double-face di seta da usare da mattina fino a sera, le tuniche fluo e le canotte di diverso colore da sovrapporre a proprio piacimento, le coccarde fatte con preziosi foulard degli anni ’50 e le collane realizzate con perline opalescenti racchiuse all’interno di impalpabili collant da guepiere.



In questa piccola boutique-atelier di Palermo la parola d’ordine è rinnovare. Con  precisione e appeal. Gli abiti sono creazioni dinamiche, in grado di cambiar personalità con un semplice tocco, aggiungendo un dettaglio o ridefinendo il taglio.
''Creo dal nulla, con la mia fantasia, ma mi piace anche lavorare con il cliente, rimodulando ad esempio un vecchio abito che non si usa più. Tra i cassetti ci sono tessuti preziosi e tanti ricordi da reinventare e riutilizzare'', dice Arianna.

All’interno di ’L'AB’ tutto è personalizzato e poliedrico: dai bigliettini da visita che fanno da papier per appunti alle grucce per gli abiti, fino allo stesso negozio che mescola tracce dell’antico locale per la conservazione dei vini a moderne superfici lucide e pezzi d’arredamento vintage.
Parole d’ordine: eleganza e divertimento.

Qualche dettaglio in più:

- Gioielli Manuarte di Francesca Girgenti

- Shoot, Print and Show di Luca Savettiere

- Installazione d'Arte e Concept Idea di Domenico Pellegrino

- Hunger Video di Luca Savattiere e Francesco Di Gesù

- Lighting Design di Antonio Coco

- Soul jazz di Luca Vivona

L'evento è curato dall'Associazione Culturale Katakusinòs, con il coordinamento tecnico ed  organizzativo di Cinzia Di Marco.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php