Live Sicilia

Giulia Adamo, Pdl Sicilia

"La finanziaria non sia
terreno di scontro"


Articolo letto 552 volte
VOTA
0/5
0 voti

ars, confindustria, finanziaria, giulia adamo, pdl sicilia, scontro, Politica
"Di certo non è con le prese di posizione oltranziste che può essere programmato un futuro di sviluppo per la nostra economia. Apprezziamo e sosteniamo lo sforzo del governo regionale, e in particolare dell'assessore al Bilancio Cimino, in questa delicata fase di predisposizione della manovra finanziaria, e al contempo invitiamo tutti, parti sociali e politiche, a guardare in faccia la realtà e anteporre il bene della Sicilia a ogni altra cosa, anche perché massima é sempre stata la disponibilità dell'assessore Cimino a valutare ed accogliere proposte migliorative della finanziaria". Lo afferma il capogruppo del Pdl-Sicilia all'Ars Giulia Adamo. "Le nostre proposte di riforme a 'costo zero' - aggiunge - sono una buona base di partenza per rendere questo importante documento economico anche uno strumento che possa produrre meno sprechi e più ricchezza per la Regione; tuttavia chiediamo al governo e al Parlamento uno sforzo maggiore, nei limiti delle capacità di bilancio, per garantire la riqualificazione di infrastrutture fondamentali per la nostra economia: ad esempio é impensabile - continua Adamo - che un'isola la Sicilia non predisponga un piano per la manutenzione dei suoi numerosi porti". "La finanziaria - conclude - non deve essere un terreno di scontro tra forze sociali e mondo politico dove far prevalere la legge del più forte, ma al contrario un momento costruttivo di analisi e sintesi, con estremo senso di responsabilità e coraggio da parte di tutti".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php