Live Sicilia

Enogastronomia

Eventi, degustazioni, incontri
Anche Palermo capitale del Bio


Articolo letto 558 volte
VOTA
0/5
0 voti

biologico, degustazioni, piazze del bio, prodotti, Zapping
Anche Palermo, oggi, è capitale del Bio. In Piazza Unità d’Italia è previsto l’appuntamento “Le piazze del Bio”, iniziativa promossa dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali in collaborazione con altre 19 regioni italiane. La manifestazione nasce dall’esigenza di promuovere comportamenti orientati al consumo consapevole delle produzioni ottenute con il metodo biologico. Una giornata dedicata ai prodotti biologici locali dunque, che con eventi, degustazioni ed approfondimenti intende informare i cittadini sui valori e le caratteristiche nutrizionali delle produzioni bio. Diversi operatori locali, rappresentativi della maggiori organizzazioni di settore faranno conoscere le eccellenze biologiche e biodinamiche della regione Sicilia. Sarà una festa di sapori, di colori e messaggi positivi per la salute. Infatti la produzione in bio bandisce ogni forma di ricorso ad Organismi Geneticamente Modificati e i fitofarmaci di sintesi perché potrebbero generare contaminazioni accidentali. Il biologico tutela la vita , la fertilità del suolo ed adotta le pratiche agricole della rotazione, del sovescio e della fertilizzazione con sostanze organiche. Un momento di incontro dunque tra il mondo agricolo, i consumatori e le istituzioni inserendosi in un Piano d’Azione operativo che sta contribuendo a rafforzare i consumi di tali prodotti aumentandone la commercializzazione. I prodotti biologici sono garantiti per legge già dal 1991 e possono contare su una rigorosa disciplina di riferimento entrata in vigore il 1° gennaio 2009. Inoltre è entrato in vigore il nuovo Regolamento CE n° 843/2007 che rende più razionale il sistema di controlli e semplifica la materia sia per gli agricoltori che per i consumatori. All’Italia va il primato di questi preziosi prodotti “verdi”. Sulle tavole di tutto il mondo si consuma molto bio italiano, perché il nostro Paese esporta una quota consistente della sua produzione. Il “made in Italy” raggiunge tutti i punti vendita di Europa, Stati Uniti e Giappone realizzando un controvalore di circa 900 milioni di Euro (fonte The World of Organic Agriculture). Un esempio virtuoso che deve essere imitato. Non perdetevi le degustazioni di pane, careali e pasta, prodotti ortofrutticoli freschi, formaggi carni ed erbe aromatiche e tanto altro. Tutto rigorosamente Biologico.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php