Live Sicilia

Rossazzurri contro il Siena

Catania, pochi passi per la salvezza


Articolo letto 497 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
di DARIO LI VIGNI I rossazzurri disputeranno domenica la terzultima partita casalinga della stagione, avversario di turno un mai domo Siena risvegliato, forse troppo tardi, dalla cura Malesani. Attualmente la squadra di mister Mihajlovic si trova a +8 sulla zona retrocessione, quindi bastano pochi punti per ottenere una salvezza che, per larga parte della stagione, sembrava ormai insperata. Maccarone e compagni puntano a confermare quanto di buono fatto vedere domenica scorsa contro il Bari, ma ottenere la salvezza sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo.
 Il Catania è imbattuto in casa da otto match, avendo raccolto sei vittorie e due pareggi, l’ultima sconfitta risale al 13 dicembre contro il Livorno. Allo stadio “Massimino” i rossazzurri hanno ottenuto in tutto sette vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte. Diverso il ruolino di marcia dei bianconeri in versione trasferta: soltanto tre vittorie ed un pareggio a fronte di ben dodici sconfitte.
 Mihajlovic domenica dovrà fare a meno dei due giocatori più talentuosi, Martinez e Mascara, il primo per infortunio e il secondo per squalifica. Malesani trova la squadra quasi al completo, con il solo Parravicini in infermeria e Pratali squalificato. I padroni di casa scenderanno in campo con il solito 4-3-3: Andujar tra i pali; difesa a quattro con Alvarez a destra e Capuano a sinistra e coppia di centrali formata da Silvestre e Terlizzi; centrocampo a tre con Ricchiuti, autore di ottime prestazioni in questo scorcio di stagione, Carboni e Biagianti; in avanti Izco sostituisce Martinez e il nipponico Morimoto agirà sull’out sinistro al posto di Speedy Gonzalez; punta avanzata Maxi Lopez, autore di tre gol nelle ultime due giornate.
 I toscani agiranno in campo con una squadra decisamente a trazione anteriore, modulo probabile con quattro punte in campo, mascherato da un 4-2-3-1. In porta Curci; in difesa troviamo, da destra verso sinistra Rosi, il giovane Odibe, Cribari e Del Grosso; sulla linea mediana del campo faranno da diga capitan Vergassola e il greco Tziolis; nel reparto offensivo, Reginaldo sull’out di destra, Maccarone sul versante opposto e Larrondo punta centrale con Ghezzal alle sue spalle. Proprio l’algerino merita una citazione particolare: infatti, forse anche grazie alle due splendide reti che hanno permesso ai senesi di battere il Bari la scorsa giornata, è entrato nel mirino di grandi squadre tra le quali la Roma.
Unico ex della partita è Michele Fini, in questo momento in forza ai toscani, che ha accumulato alle falde dell’Etna ben novantasette presenze corredate da otto reti. Arbitro dell’incontro Gabriele Gava di Conegliano Veneto che ha già diretto entrambe le squadre sei volte: il bilancio è di una vittoria, tre pareggi e due sconfitte per i toscani, mentre con i siciliani due vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte.
Capitolo scommesse. Per tutte le agenzie di scommesse i rossazzurri sono i favoriti ad aggiudicarsi i tre punti con quote che oscillano tra l’1.70 e l’1.85. Quota abbastanza alta per il pareggio che varia tra il 3.35 e il 3.60. Nettamente sfavorita la vittoria degli ospiti pagata anche 5 volte la puntata iniziale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php