Live Sicilia

Parla Calogero Mannino

"C'è chi strumentalizza
e danneggia la Sicilia"


Articolo letto 493 volte

calogero mannino, raffaele lombardo, Politica

Onorevole Mannino, qual è la sua impressione sul discorso del presidente Lombardo all'Ars?
"Non l'ho seguito".

Non direttamente, ma qualcosa saprà.
"Ho letto, ho sentito...."

E che ne pensa, di questo e del resto?
"Salta agli occhi un fatto fondamentale: il presidente Lombardo non ha ricevuto - parole sue - alcun avviso di garanzia. E' un elemento gravissimo".

Cioè?
"E' inaccettabile, è un segno della crisi della giustizia. Significa che ogni cosa può essere strumentalizzata, in bando ai principi normali. Accade pure in questo caso, lo dico indipendentemente dal fondamento e dall'esito dell'inchiesta. Ed è ancora più grave che in mezzo ci sia il presidente della Regione. Si pone anche un problema di lesione dell'immagine della Sicilia".

Il presidente ha contrattaccato.
"Io spero che si difenda, difendendosi".

Cioè che non attacchi?
"Ho detto: difendendosi. Non c'è bisogno di aggiungere altro, non mi faccia dire quello che non ho detto".

Allarghiamo l'orizzonte: le anime del Pdl in Sicilia si ricompatteranno?
"Domanda da 'Lascia o raddoppia'".

Lei che risponderebbe?
"Miccichè dà una risposta logica ed è in buonafede. Lui ha il bernoccolo per la politica. Il Pdl in Sicilia è diviso su prospettive politiche. Ed è normale che ci sia una replica al prosperare della Lega. D'altra parte, la crisi complessiva del Pdl è sotto gli occhi di tutti".

Come si risolve?
"Non si risolve".

E il Pd?
"Non c'è"

Non c'è?
"Politicamente, ovvio".

Povero Lombardo.
"Lui rischia".

Così parlò Calogero Mannino.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php