Live Sicilia

Il sindaco commenta l'intervista di Lombardo

Cammarata: "Sono indignato"


Articolo letto 563 volte

ars, cammarata, intervista, lombardo, sindaco, Cronaca
Diego Cammarata

Diego Cammarata



"Leggo stupefatto, e francamente indignato, l'intervista sul Corriere della Sera in cui Raffaele Lombardo si dice rammaricato, sul piano umano e su quello istituzionale, del silenzio del presidente Berlusconi. Ci vuole davvero coraggio, proprio Lombardo si rammarica, lui che poco prima del recente voto alle regionali e del relativo (ed evidentemente imprevisto da Lombardo) successo di Berlusconi aveva parlato di 'crepuscolo del berlusconismo'". Lo afferma il sindaco di Palermo, Diego Cammarata (Pdl). "Lui - aggiunge - che ha avuto sin dal primo giorno l'intendimento programmatico di sfasciare il Pdl siciliano per beneficiarne con il suo Mpa, cui ha dedicato molto più tempo che alla sana amministrazione regionale; lui che da ormai da tempo, attraverso i deputati eletti grazie all'apparentamento concesso da Berlusconi, non vota la fiducia al governo nazionale; lui che senza Berlusconi non sarebbe neppure presidente della Regione". Lombardo - conclude Cammarata - dovrebbe solo rammaricarsi con se stesso e chiedere scusa a Berlusconi per la propria ingenerosità e la scorrettezza che dura ormai da 24 mesi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php