Live Sicilia

Storia di una testimonianza mai resa

E "Binnu" fermò don Vito


Articolo letto 871 volte
VOTA
0/5
0 voti

bernardo provenzano, Mario Mori, massimo ciancimino, strage georgofili, vito ciancimino, Cronaca
Vito Ciancimino

Vito Ciancimino



Bernardo Provenzano avrebbe dato l'”alt” a Vito Ciancimino, invitandolo a non deporre al processo per la strage dei Georgofili, celebrato a Firenze nell'ultimo scorcio degli anni '90. Sul banco dei testimoni si erano seduti sia il generale Mario Mori che il capitano Giuseppe De Donno e i difensori dei fratelli Graviano e di Totò Riina avrebbe voluto sentire anche Don Vito, per “sbugiardare” i due ufficiali del Ros.
Sono le ultime rivelazioni di Massimo Ciancimino ai magistrati palermitani che indagano sulla presunta trattativa fra Cosa nostra e pezzi di istituzioni italiane. Lo spunto delle domande dei magistrati al figlio dell'ex sindaco di Palermo è in un documento, ritenuto attribuibile a Vito Ciancimino, consegnato alla procura oltre un mese fa. Nel quale si legge: “... sia Mori che De Donno hanno reso falsa testimonianza al processo di Firenze a cui sono stato chiamato a testimoniare, in sostanza la difesa degli imputati, appunto perché informati dai loro clienti, volevano che io deponessi per sbugiardare i carabinieri, il colonnello Mori e il capitano De Donno”.
Secondo la ricostruzione prospettata da Massimo Ciancimino, i due ufficiali dell'Arma non avevano “detto la verità dall'inizio alla fine. Sono stati reticenti a non raccontare poi tutti i fatti, si sono limitati a raccontare quello che gli conveniva a loro, soprattutto sbagliando pure le date”. Per questa ragione suo padre sarebbe stato “sollecitato dai difensori di Graviano e dai difensori di Totò Riina” a deporre al processo di Firenze. Ma queste notizie Don Vito le apprende dal solito “signor Franco”, presunto appartenente ai servizi segreti. “So che proveranno a contattarti” gli avrebbe detto. E, insieme alla notizia, il “signor Franco” avrebbe riportato anche l'ordine di Provenzano: quello di non andare a testimoniare a Firenze.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php