Live Sicilia

Non bastano le dichiarazioni dei pentiti

D'Alì, la Procura chiede
di nuovo l'archiviazione


Articolo letto 544 volte
VOTA
0/5
0 voti

d'alì, mafia, senatore, Cronaca
Antonio DAlì

Antonio D'Alì



Per la seconda volta la Procura di Palermo ha chiesto al gip di archiviare l'indagine per concorso in associazione mafiosa a carico del senatore trapanese del Pdl Antonio D'Alì. Il pm Paolo Guido ha reiterato l'istanza al giudice Antonella Consiglio, che si è riservata la decisione. A carico del politico una serie di dichiarazioni di pentiti che evidentemente, però, per la Procura non bastano a sostenere l'accusa in giudizio. Alla precedente richiesta di archiviazione il gip aveva risposto ordinando ai pm di svolgere ulteriori indagini. Ora, vista la scelta dell'accusa, il giudice può accogliere l'istanza e archiviare o ordinare ai magistrati l'imputazione coatta del senatore.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php