Live Sicilia

Verso Catania-Palermo

La vigilia di Sinisa Mihajlovic
"Il Palermo sa di poter perdere"


Articolo letto 470 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, derby, mihajlovic, serie a, Sport
Sinisa Mihajlovic non ci sarà. Squalificato per la terza volta nella stagione, il tecnico del Catania vivrà il derby con il Palermo dalla tribuna del Massimino: ''Non credo che la mia assenza a bordo campo sarà un freno per la squadra. Non c'ero neppure contro Lazio e Sampdoria, ma abbiamo fatto risultato lo stesso. Dario Marcolin è molto bravo, non ci sarano problemi''. ''Mi spiace essere squalificato - continua il tecnico serbo - a Napoli ho protestato non solo per l'ammonizione a Delvecchio, ma perchè quella decisione errata è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso''. La sanzione disciplinare non smorza la carica agonistica dell'allenatore rossazzurro, ben consapevole di quanto la sfida di domani sia sentita in Sicilia: ''Nella mia carriera ho giocato molti derby, so quanto contano i punti in palio in casi del genere. Catania-Palermo, per l'atmosfera che si respira nell'ambiente, può essere paragonata alle stracittadine di Roma o Belgrado. Mi spiace solo che non ci siano i tifosi ospiti''. ''Ho parlato con i tifosi in settimana - continua Mihajlovic - ci hanno chiesto di dare il 150% per questa partita. Sono sicuro che sarà così. Ai nostri sostenitori chiedo di fare altrettanto, spingendoci con il loro calore. Il pareggio in partenza non ci sta bene, giochiamo sempre per vincere. Non so se un successo ci garantirebbe la salvezza anticipata, dipende anche dal risultato di Atalanta-Siena. Sappiamo di essere vicini al traguardo, e' chiaro che una vittoria ci metterebbe quasi del tutto al sicuro''. Il derby del Massimino oppone due squadre in salute: Catania e Palermo sono rispettivamente quarta e terza nella speciale graduatoria dei punti ottenuti nel girone di ritorno. ''Mi aspetto una partita combattuta - spiega Mihajlovic - tra due formazioni che stanno bene. Il Palermo merita di correre per la Champions, ma il Catania non merita di essere invischiato nella lotta per salvezza''. ''Abbiamo dimostrato - aggiunge il tecnico degli etnei - di essere un gruppo degno di una classifica migliore. Credo che i rosanero se ne rendano conto e quindi verranno qui senza sottovalutarci, al contrario di quanto magari puo' essere accaduto in passato. Stavolta penso che avranno maggiore rispetto e paura di noi, sanno di poter perdere''. Sono venti i convocati per la sfida col Palermo. Out Carboni, indisponibile come gli squalificati Augustyn e Delvecchio e gli infortunati Llama, Plasmati e Marchese. Fanno parte del gruppo Alvarez e Capuano: il rientro dei due laterali risolve l'emergenza in difesa, rimasta a corto di soluzioni sulle fasce. ''Capuano e Alvarez si sono allenati regolarmente - conferma Mihajlovic - non ci dovrebbero essere problemi sulla loro disponibilita'''. Al centro ballottaggio Terlizzi-Spolli, confermato il centrocampo con Izco, Biagianti e Ricchiuti e il tridente Martinez-Maxi Lopez-Mascara. Prevendita a gonfie vele, al Massimino sono attesi ventimila spettatori.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php