Live Sicilia

Le prime dichiarazioni di Bertolo, neoacquisto rosanero

"Raggiunto il mio sogno: la serie A"


Articolo letto 479 volte
VOTA
0/5
0 voti

nicolas bertolo, palermo calcio, Sport
Giocherà con la maglia numero 14 e farà di tutto per dimostrare che Maurizio Zamparini ha visto bene e che Nicolas Bertolo è un grande acquisto. Il centrocampista argentino, arrivato ieri sera in ritiro, è stato presentato oggi a St.Veit e ha effettuato anche il primo allenamento con i nuovi compagni di squadra. "Sono molto felice di essere approdato in questa squadra formata da brave persone ed ottimi calciatori - ha detto il centrocampista argentino -. Ieri, al mio arrivo in albergo, Zenga mi ha dato il benvenuto e mi ha detto di lavorare con calma perché vengo da un breve periodo di inattività. Ho scelto il Palermo perché ho gradito il modo in cui si è manifestato l'interesse nei miei confronti, finalmente realizzerò il sogno di giocare nella Serie A italiana".

Zamparini si è sbilanciato su di lui, Bertolo è già il pupillo del presidente rosanero, pronto a scommettere su di lui. "Mi fa piacere che abbia detto che sono il vero colpo del mercato estivo, ma voglio dimostrare di essere stato solo un acquisto azzeccato per il Palermo e voglio farlo il prima possibile, le mie aspettative sono sempre le migliori e voglio dare il massimo".

Centrocampista duttile, che ha una certa confidenza con il gol, ma il cui compito è correre e fornire assist ai compagni. E' lui stesso a presentare il 'Bertolo-giocatore'. "Sono un centrocampista con uno stile personale, non ho mai notato caratteristiche simili alle mie in altri giocatori - spiega l'argentino -. Posso giocare sia a destra che a sinistra e i miei moduli prediletti sono il 4-3-1-2 e il 4-4-2. In questo primo giorno di lavoro ho notato delle differenze rispetto al metodo adottato in Argentina, in cui l'allenamento e' incentrato sulla corsa mentre qui si lavora molto con il pallone".

A parte il connazionale Pastore, Bertolo non conosce nessuno dei suoi compagni di squadra, ma rivela: "Ho visto alcuni filmati e mi hanno colpito Miccoli, Cavani, Simplicio e Migliaccio, che sono degli ottimi calciatori. Sono molto fiducioso per la stagione che sta per iniziare e vengo a Palermo per dare il meglio di me stesso". Ultima battuta sulla città: "la prima impressione è stata molto positiva, mi ha affascinato il mare di Mondello. A breve mi raggiungerà anche la mia fidanzata, che presto darà alla luce la nostra primogenita".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php