Live Sicilia

Concorsi di bellezza

Italia’s next top model,
la Sicilia va avanti


Articolo letto 842 volte
VOTA
0/5
0 voti

casteldaccia, catanese, giulia, Giusi Ferrè, Italia’s next top model, Natasha Stefanenko, sicilia, sky, sky vivo
Questa volta Giulia ha rischiato davvero grosso. La sua faccia pulita non ha bucato l’obiettivo come i giurati si aspettavano e il verdetto è stato severo. Ma la bella catanese - un neo proprio sopra il labbro che ricorda la mitica Cindy - è stata graziata. Avrà un’altra possibilità per dimostrare quanto vale.

Siamo alla sesta puntata di Italia’s next top model, il reality in onda su Sky Vivo. La prova che ha atteso le dieci concorrenti residue è di quelle che fa venire i brividi a ogni donna, o quasi: posare davanti all’obiettivo senza un filo di trucco. “Acqua e sapone”, puntualizzano gli organizzatori, che si affrettano a dotare le ragazze di latte detergente. Deve andare via anche l’ultimo filo di fondotinta, proprio quello che serviva a mimetizzare i difetti più segreti. Le aspiranti top devono mostrarsi nella loro naturalezza, come se stessero posando per un servizio di beauty. In loro aiuto solo la tecnologia (e dici poco!), che col fotoritocco renderà più compatto l’incarnato, schiarirà le occhiaie e darà una aggiustatina laddove serve.
Le due siciliane questa volta non sono proprio a loro agio. Claudia, diciannovenne di Casteldaccia, sa già che il primo piano non è il suo punto forte. La giuria si divide sulla sua prova tanto da far scoppiare in lacrime la studentessa palermitana. La consola la giornalista di moda Giusi Ferrè che la considera portatrice di “una bellezza non convenzionale”.
Aldilà dell’aspetto estetico, però, quello che più conta è saper comunicare. Soprattutto con gli occhi, precisa la conduttrice Natasha Stefanenko. Claudia ci riesce, Giulia no. “Non c’è emozione”, dice impietosa l’ex top Nadeje. “Con un viso come il tuo questo servizio doveva essere una passeggiata e invece non hai trasmesso alcuna emozione”, la rimbrotta la stangona russa al momento del verdetto. Sono pochi secondi, ma a Giulia sembrano un’infinità. Sono rimaste in due: o lei o Diletta dovranno fare le valigie e lasciare il loft dove hanno trascorso le ultime settimane cullando il sogno di diventare top. Poi la Stefanenko pronuncia il suo nome: Giulia è stata graziata. L’avventura continua.

di Clelia Coppone


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php