Live Sicilia

Nel Catanese

Rapinatori si portano via
registratore di cassa


Articolo letto 1.937 volte
VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, cassa, Catania, paternò, piano tavola, rapina, Cronaca
Malavita scatenata a Catania e provincia: mentre ancora lotta per la vita, in un letto d’ospedale, Gaetano Lauceri, la guardia giurata ferita gravemente, venerdì scorso, nel corso di un tentativo di rapina ad un supermercato, nel quartiere popolare di Librino, ieri sera, a Paternò, comune a circa venti chilometri da Catania, due rapinatori hanno assaltato una pizzeria del centro. I due, Roberto Raciti, pluripregiudicato di 24 e Rosario Oliveri,pregiudicato di 20 anni, travisati da passamontagna e armati di pistola, hanno fatto irruzione all’interno del locale e sotto minaccia dell’arma, hanno prelevato il registratore di cassa contenente 200 euro circa.

Immediatamente si sono dileguati, a bordo di uno scooter, togliendosi il passamontagna. Il colpo, però, è fallito, grazie alla prontezza di due carabinieri della compagnia di Paternò che transitavano lì vicino in abiti civili e liberi dal servizio. Riconosciuti i rapinatori, è stata avviata subito l’ attività di ricerca, che ha permesso poco dopo di rintracciare ed arrestare –con l’accusa di rapina aggravata in concorso- i due malviventi, che sono stati trasferiti nel carcere catanese di piazza Lanza. E non è finita: ieri mattina, lungo un’ arteria che collega Camporotondo con Piano Tavola, due località a dieci chilometri da Catania, tre giovani a bordo di un auto hanno tentato di bloccare e rapinare un furgone di ferramenta. La pronta reazione dell’autista, che li ha speronati, ha fatto fallire il piano. L’auto usata –rubata ad una donna nella prima mattinata- per il tentativo di rapina è stata ritrovata dai carabinieri, avvisati dall’interessato, in una vicina strada di campagna.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php